Resta in contatto

News

La moviola: errore Giua sul contatto Milik-Donati. Arbitri ingannati da…

La gara di ieri ha registrato uno strascico polemico per l’episodio avvenuto al 73′. L’arbitro sardo ha punito l’attaccante polacco, caduto sì platealmente, con il cartellino giallo nonostante l’incrocio di scarpini.

Napoli-Lecce non finisce al 90′, sia per gli effetti negativi che il risultato porta in casa partenopea, sia per le proteste accese sul contatto tra Donati e Milik nell’area del Lecce. Sul punteggio parziale di 1-2. il direttore di gara Giua ha sanzionato con un cartellino giallo per simulazione all’attaccante del Napoli, affrontato dal numero 7 del Lecce.

Il direttore di gara non avuto grosse esitazioni al momento dell’episodio. Donati che già si ritrae mentre innesca il tackle e Milik che cade rovinosamente a terra. La decisione? Simulazione, senza alcun dubbio per Giua. Il verdetto ha scatenato le proteste dei calciatori di Gattuso e dei presenti al San Paolo, anche se in verità Milik, forse convinto del ribaltamento del VAR, non si è inalberato più di tanto.

Abisso, arbitro al VAR, ha contattato Giua, che però ha ribadito con forza la sua decisione optando per il silent check sul campo senza andare al monitor. La scena si conferma anche in un labiale proferito a Zieliski, ancora intento a protestare. Giua, convinto della simulazione del 99 azzurro, ha rispedito al mittente anche le proteste del diretto interessato.

Rivedendo e riesaminando l’episodio, si ravvisa in primis l’esistenza del contatto tra il piede di Donati e piede e caviglia di Milik. Qui si può accendere una discussione, forse senza fine, sull’applicazione delle regole e sulla forza impressa dall’entrata dell’ex Mainz. E, in secundis, soprattutto, anche sul discutibile modo di andare a terra del polacco, assolutamente sproporzionato all’entrata, anche un po’ frenata, fatta da Donati.

Il rigore mantiene qualche percentuale di dubbio appunto per questa ragione, anche se ci vuole onestà per dire che in un ipotetico riesame di Giua al VAR, forse difficilmente si sarebbe mantenuta la decisione iniziale. A rincarare la dose, poi, c’è il fatto che il pallone non subisce alcun movimento dopo il tocco di Donati.

Infine, come denotato dal Corriere dello Sport, pur sottolineando anch’egli l’accentuazione di Milik nella caduta, proprio Giua ha letto diversamente un episodio simile in Juventus-Genoa. Tocco di Sanabria su Ronaldo e massima punizione assegnata ai bianconeri.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Con olivieri in campo giochiamo sempre con un uomo in meno io da profano me ne sono accorto come mai i responsabili non riescono a vedere"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Hai perfettamente ragione"

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Vucinic una "punta di diamante" la definizione corretta ."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Classico di chi non sa argomentare, girarla sul piano personale. Il tuo? Solo pregiudizio e necessità di sentirsi duro e puro senza averne fisiologia..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ottima scelta quella di ingaggiare quelli tra loro che possono ancora lavorare per il Lecce, anche se piu di lavoro dovremmo chiamarla passione"
Advertisement

Altro da News