Resta in contatto

News

La Figc conferma lo stop. Annullamento campionato, classifica attuale o playout se non si riprende

Nella riunione in Federazione da poco conclusa il Consiglio ha ufficialmente sospeso tutte le gare su territorio nazionale fino al 3 aprile. Tre le ipotesi avallate in caso mancata possibilità di portare a termine i tornei: la scelta nel successivo incontro del 23 marzo.

Si è tenuto oggi pomeriggio il Consiglio Federale della FIGC, aperto alle 14 dal presidente Gabriele Gravina. A parteciparvi sono stati Dal Pino, Marotta e Lotito per la Lega di A; Balata per la Lega B; Ghirelli, Baumgartner e Lo Monaco per la Lega Pro; Sibilia, Acciardi, Frascà e Franchi per la Lega Nazionale Dilettanti; Tommasi, Calcagno e Gama per gli atleti; Beretta e Giatras per i tecnici; il presidente dell’AIA Nicchi; il presidente del Settore Giovanile e Scolastico Tisci; il presidente del Settore Tecnico Albertini; il segretario generale Brunelli; la presidente della Divisione Calcio Femminile Mantovani; il membro UEFA nel Consiglio della FIFA Christillin; presidente ECA e membro Comitato Esecutivo della UEFA Agnelli. Invitato, in qualità di uditore, il presidente dell’AIAC Ulivieri.

Tutti i consiglieri si sono collegati in conference call, fatta eccezione per Gravina, Lotito e Ghirelli, presenti in sede.

Nel corso del Consiglio sono stati presi i seguenti provvedimenti in merito all’informativa Covid-19, riassunti nel comunicato della Figc:

“Introducendo il punto all’ordine del giorno, il presidente Gravina ha relazionato il Consiglio in merito alle interlocuzioni intercorse negli ultimi giorni con le autorità governative e con il presidente del CONI. In conseguenza di quanto disposto dal DPCM firmato il 9 marzo, il Consiglio ha sospeso le partite organizzate dalle Leghe in programma su tutto il territorio nazionale fino al 3 aprile.

Stante l’attuale situazione, anche alla luce delle auspicabili ulteriori disposizioni governative per agevolazioni fiscali e contributive, il Consiglio ha conferito delega al presidente federale per allineare le disposizioni della FIGC in materia e per valutare, ed eventualmente emanare, il differimento delle scadenze per l’iscrizione ai campionati della stagione sportiva 2020/2021 dal 22 al 30 giugno.

Con riferimento al recupero delle gare della Serie A, tenuto conto che le altre Leghe non hanno scadenze internazionali e quindi una più ampia marginalità di programmazione, il presidente federale ha proposto alla Lega di Serie A, attraverso lo scivolamento delle giornate, di sfruttare tutte le date a disposizione fino al 31 maggio”.

In particolare sono state ipotizzate le seguenti soluzioni in caso non si potesse portare a termine i campionati:

“Qualora l’emergenza Covid-19 non dovesse consentire la conclusione dei campionati, il presidente Gravina ha sottoposto all’attenzione delle Leghe interessate alcune ipotesi su cui discutere nella riunione, già fissata, del Consiglio Federale del 23 marzo pv. Senza alcun ordine di priorità, un’ipotesi potrebbe essere la non assegnazione del titolo di Campione d’Italia e conseguente comunicazione alla UEFA delle società qualificate alle coppe europee; un’altra sarebbe far riferimento alla classifica maturata fino al momento dell’interruzione; terza ed ultima ipotesi, far disputare solo i play off per il titolo di Campione d’Italia ed i play out per la retrocessione in Serie B”.

14 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
14 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Giuseppe
Giuseppe
2 mesi fa

Se non sarà possibile riprendere sarebbe giusto fare i play off ed i play out. Diversamente sarebbe una enorme pagliacciata.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

L’importante che abbiano fatto vincere Genoa e Sampdoria….li muerti loru…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Mi piacerebbe sapere cosa ne pensa U.S. Lecce

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Non sanno neppure loro cosa fare e rimandano sempre.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Avevo scritto io che il Lecce era in B

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Anche nelle malattie si ruba

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Che 🍪

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Gli interessava sistemare la juve e far vincere genoa e sampdoria

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Scusate, ma la classifica al momento dell’interruzione varrebbe quella alla giornata 25 (l’ultima giocata completa). Come fanno a convalidare la classifica con squadre che hanno giocato 25 partite e altre 27?
Quindi se così fosse siamo salvi.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

La cosa che mi tranquillizza è che c’è lotito in mezzo e venderà cara la pelle per far restare così la classifica… Io mi aspetto play off e play out

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Mah, nella peggiore delle ipotesi, non ci sarebbe l’opportunità di far retrocedere SOLTANTO le ultime 2???
Questo perché, la terza che sale dalla B, lo fa attraverso playoff, cge in questo caso non si giocherebbero, quindi sarebbe più giusto farne salire 2

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Che boiata. Bisogna ANNULLARLO e basta. E si ricomincia il campionato con le stesse squadre LURDI POLENTONI FIGC DI MERDA 😡

Andrea
Andrea
2 mesi fa

Se passa l’ipotesi “classifica attuale” siamo retrocessi! Perchè nessuno lo dice???
Il rischio per noi è altissimo e sarebbe una beffa considerato quello che è successo nei recuperi di domenica.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Il campionato ormai è finito

Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Avevo 18 anni quando arrivo barbas a lecce qundo lo vidi allo stadio dissi al mio amico questo e in fuoriclasse e cosi fu grande beto💛❤️"

Pedro Pablo Pasculli

Ultimo commento: "Pedro Pablo.. un grande professionista.. ricordo i suoi gol.. soprattutto quello a Bari su punizione quando mancavano pochi minuti alla fine e..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Tanti sono i ricordi. I gol ..le sgroppate sulla destra..in particolare ricordo il gol al volo di destro a Cremona. Vincemmo 1-0 e fu una vittoria..."

Anselmo Bislenghi

Ultimo commento: "Nonnogol!"

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Mirko, Grande evasore"
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News