Resta in contatto

News

Stirpe (pres.Frosinone): “Se non si disputano i playoff di B mi ritiro. Le ultime 3 devono retrocedere…”

Il patron della società laziale parla delle sorti del calcio italiano, sospeso fino al 3 aprile 2020 a seguito delle misure straordinarie imposte dal Governo, e minaccia azioni pesanti in caso di regole cambiate in corsa.

Maurizio Stirpe, presidente del Frosinone, è intervenuto ai microfoni di Radio Marte, nel corso della trasmissione “Si Gonfia La Rete“: “Dico una cosa, se non si potessero disputare i playoff e noi da terzi non andiamo in Serie A, io mi ritiro dal campionato. La mia idea è questa: penso che dobbiamo aspettare gli eventi, dobbiamo aspettare cosa deciderà il Governo tra fine marzo e inizio aprile. Bisognerà vedere se potranno esistere le condizioni per riprendere il campionato almeno a porte chiuse.

E poi: “Anche se questo sarebbe una mortificazione per il calcio, per almeno tre motivi: i tifosi non lo meritano, non è uno strumento idoneo per proteggere i tesserati e viene sottratto personale sanitario che può servire altrove. Entro il 30 giugno ci può essere la disponibilità per la finale playoff. Fino a quel momento Lega e Federazione devono fare di tutto per non limitare le possibilità che esistono. Se questo non fosse possibile, ritengo che le ultime 3 di Serie A debbano retrocedere e le 3 di Serie B salire”.

Il massimo dirigente del Frosinone si associa alle parole del presidente del Benevento e parla di “verdetti già espressi dal campo”: “Capisco bene lo sfogo di Vigorito (leggi qui le dichiarazioni del patron beneventano), tra 3-4 giornate poteva già festeggiare la promozione. Fino a quando c’è l’opportunità di disputare il campionato si deve fare, preservando al massimo le condizioni di sicurezza. Qualora questo non fosse possibile, il campo ha già espresso i suoi verdetti sia in Serie A che in Serie B. Europei? L’ultima delle preoccupazioni. Il termine del 30 giugno è anche quello ultimo dei vincoli contrattuali dei giocatori. Magari qualche contratto scade e sarebbe difficile prorogare questi accordi. Però dico che si può fare tutto e si può pensare tutto. In linea di principio, comunque, sono per far disputare i campionato e spostare l’Europeo. Adesso quest’emergenza diventerà un’emergenza di tutta l’Europa, è già così. Quindi è inutile mettere la testa sotto la sabbia come gli struzzi“.

19 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
19 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Perfavore Ulivieri non farebbe panchina neanche in una squadra di serie C"

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Volevo dire Curva Nord, ma è uscito Curva Sud. Un lapsus, dovuto al contenuto del mio intervento...."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Barbas era il numero 1 gli altri tutti dietro, chi non è più giovane e ha visto giocare Beto ti dice senza paura di essere smentito che era uno dei..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Per chi era tutte le domeniche allo stadio e un ricordo che ancora oggi si sente la mancanza si sente soprattutto come spogliatoio nonostante era di..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da News