Resta in contatto

News

GdM – Braglia: “Dermaku è un giocatore in continua crescita: un ottimo acquisto per questo Lecce”

L’ex allenatore giallorosso parla a La Gazzetta del Mezzogiorno (intervista di Antonio Calò) della campagna acquisti del Lecce e del nuovo corso targato Corvino-Corini.

DERMAKU GRANDE ACQUISTO. «Grande acquisto, da parte del Lecce, quello di Dermaku. Kastriot è una grande persona ed un ottimo centrale difensivo. Ha notevole fisicità, ma anche una spiccata intelligenza tattica, senza tralasciare il fatto che è dotato di temperamento, il che non guasta di certo. Giocatori del genere sono sempre preziosi. Ho visto Dermaku all’opera sul finale della passata annata agonistica, in serie A, con la casacca del Parma. Ebbene, l’ho trovato anche migliorato rispetto a quando ha militato nel Cosenza. Corvino ha messo a disposizione di Corini un elemento molto valido che, tra l’altro, va ad aggiungersi ad un gruppo già di prim’ordine».

LECCE PROTAGONISTA IN B. «Non penso che possono esserci dubbi circa il fatto che sia stato attrezzato un organico di primo piano, grazie al quale il complesso salentino è tra i favoriti per la promozione in massima serie. Del resto, eccezion fatta per Petriccione, la società giallorossa ha confermato tutti i calciatori di proprietà più in vista che hanno fatto parte della rosa che si è cimentata in massima serie. Non sono molte le compagini che possono permettersi di avere in gruppo uomini del calibro di Gabriel, Lucioni, Tachtsidis, Mancosu, Falco, ma facendo solo questi nomi che ne sto tralasciando altri. La campagna acquisti, inoltre, accanto ad alcuni giocatori giovani ma di prospettiva, ha portato ulteriori rinforzi di spessore».

SERIE B MOLTO COMPETITIVA. «Ci ​​sono formazioni importanti, ma è così tutte le stagioni, tra big designate che mantengono fede alle aspettative, belle sorprese e presunte grandi che tradiscono le attese. La realtà è che ogni campionato è difficile e che da vincere è complicato in qualsiasi contesto ed in tutte le annate agonistiche e, da questo punto di vista, la serie B appena iniziata non farà certo eccezione. Oltre ad una rosa di valore, però, il Lecce può contare su un allenatore preparato come Corini, che ha già ottenuto la promozione in A, su un responsabile dell’area tecnica che conosce bene il mondo del calcio come Corvino e su una società che si sta facendo apprezzare come quella presieduta da Sticchi Damiani. Si tratta di una base di partenza di prim’ordine».

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Credo che il calcio sia un viaggio senza tempo dove le bandiere i miti che personificano una squadra rimarranno nella memoria degli anziani che un..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ricordi bellissimi grandissimo campione maradona lo voleva al napoli insieme a lui ma avevano tanti giocatori in quel ruolo perciò immaginate un..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Un mito per questi colori, sarebbe bello che attorno al via del mare si costituisse un percorso delle stelle per dare un tributo a tutti queste grande..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Ole olè"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da News