Resta in contatto

Rubriche

Penna in trasferta – Rapino (Metropolitan): “Pescara giù di morale, ma non è tutta colpa di Oddo”

Il collega Francesco Rapino ci ha raccontato nel dettaglio la situazione in casa biancazzurra nella nostra rubrica dedicata al punto di vista avversario.

In che condizione, di morale e di risultati, si presenta il Pescara alla gara di lunedì?

“Il morale non può che essere un po’ giù alla luce di una classifica che parla da sola. Tolto il pari con il Chievo, sono arrivati solo resultati deludenti, spesso corredati da prestazioni scarne, prive di carattere e di reazione al predominio avversario. Forse si sta ancora pagando la paura di una Serie C sfiorata ed evitata solo ai rigori del playout. C’è stato poco tempo per la preparazione e per il mercato, dove si doveva fare qualcosa. Oddo ha delle responsabilità certamente, le quali vanno però divise. Per il futuro del tecnico saranno decisive le prossime due gare”.

Che campionato ti aspetti, dal Lecce in particolare?

“I salentini sono attesi da un campionato da protagonisti, sia perché arrivano dalla Serie A sia per le qualità di rosa e allenatore. Non so se verrà promosso, ma di certo se la giocherà. Per il Pescara sarà invece una stagione di sofferenza nei bassifondi con l’obiettivo salvezza, salvo clamorosi ribaltamenti nei risultati e dal mercato. Per il resto vedo bene squadre come Empoli, Chievo, anche la sorprendente Salernitana e la Reggina. Il Monza non va dimenticato, anche se la pressione al momento si sta facendo sentire”.

Come dovrebbero scendere in campo i Delfini contro i giallorossi?

“Oddo ha avuto a che fare con diversi problemi di infortuni ad oggi, legati soprattutto ad Asencio, Memushaj, Maistro, Ceter e Drudi, con quest’ultimo che non ha ancora recuperato. Dovrebbero giocare con il 3-4-1-2 con Fiorillo tra i pali, Guth, Sognamiglio e Jaroszysnki in difesa, Bellanova, Omeonga, Valdifiori e Nzita in mediana, e l’ex Bari Galano alle spalle della coppia Maistro-Ceter”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ricordi bellissimi grandissimo campione maradona lo voleva al napoli insieme a lui ma avevano tanti giocatori in quel ruolo perciò immaginate un..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Un mito per questi colori, sarebbe bello che attorno al via del mare si costituisse un percorso delle stelle per dare un tributo a tutti queste grande..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Ole olè"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Lorusso è il giocatore simbolo di tutta la storia calcistica del lecce. È stato un grande è stato tra i primi giocatori ad essere molto altruista..."
Advertisement

Altro da Rubriche