Resta in contatto

News

Corini: “Con Falco è tutto risolto. Ho due dubbi per il Pescara”

Il tecnico giallorosso stoppa Falco per la partita contro il Pescara per la quale ha alcuni dubbi. Caso Covid spera che tutto possa continuare

FALCO. Si è allenato questa mattina e sicuramente non verrà preso in cosiderazione per questa partita. Sono contento che abbia chiarito con la società e mi auguro di poter lavorare in serenità”.

PROBLEMI DI FORMAZIONE. Arrivo a questo impegno con un paio di dubbi, deciderò lunedì mattina, soprattutto per come affrontare l’impegno dal primo minuto. I dubbi sono relativi al reparto offensivo e alla mediana”.

MASELLI. Sono contento perché ha colto bene le sue opportunità in Coppa e in campionato. Contro il Torino mi è piaciuto, sta crescendo, ma in quel ruolo abbiamo Tachtsidis che deve stabilizzarsi dal punto di vista condizionale. Nel corso di questa settimana è cresciuto tanto. Maselli può essere utile anche come interno di centrocampo è una risorsa in più che sta crescendo e deve continuare a lavorare in questo modo. Grande merito va dato al settore giovanile che lo ha fatto crescere così”.

HENDERSON. Dietro le punte abbiamo Mancosu e in certe occasioni può farlo Falco, se dovesse esserci l’esigenza, come avvenuto a Cosenza potrebbe essere utile, anche se non rientra nelle sue caratteristiche. Sta imparando ad aggredire l’area e mi auguro che lo faccia più spesso. Si tratta sicuramente di un’opzione”.

IL PESCARA.  Io ho grande rispetto per gli avversari. Abbiamo studiato il loro atteggiamento tattico e il loro momento. Hanno fatto bene contro il Chievo, che è una delle squadre più importanti di questo torneo. Hanno giocato contro squadre importanti come Frosinone, Venezia ed Empoli. Nelle ultime gare stanno cercando un nuovo modulo, hanno buona qualità tecnica e fisicità e si vede nelle palle inattive. Hanno giocatori d’esperienza e arriveranno qui con grandi motivazioni. Noi siamo consapevoli di avere una grande opportunità. Vogliamo però riprenderci quello che abbiamo lasciato per strada”.

CASO CORINI. Mi capita di essere espulso, cerco di essere equilibrato ma ho un fuoco dentro che mi muove e delle volte si rischia di fare delle cose non giuste. L’espulsione nasce da un fraintendimento con il direttore di gara, quando sono stato richiamato ho avuto una reazione non corretta. Lanna quando mi ha sostituito ha fatto bene, sia contro il Benevento che con la Lazio dove abbiamo preso gol all’ultimo momento. Domani seguirò la partita 

COVID. Pensavamo di essere usciti da questa situazione e tutto questo incide sulla nostra vita. Siamo fortunati perché possiamo continuare la nostra attività. Noi abbiamo vissuto una situazione complessa a Cosenza, dobbiamo essere reattivi a questa condizione anormale. Non rappresenterà un alibi ma non ci dobbiamo far cogliere preparati da una situazione veramente poco logica. La salute certamente viene prima di tutto, oggi però assumersi delle responsabilità è importante, noi con  rispettando tutti i controlli possiamo regalare 90 minuti di normalità seppur minima. Noi stiamo rispettando tutti i protocolli e vogliamo continuare in questa direzione”. 

 

 

 

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da News