Resta in contatto

Approfondimenti

Adjapong l’azzurro si prende il binario destro

Il Nazionale Under 21, già 8 presenze in stagione, si è dimostrato una garanzia in uno slot di formazione dove spesso è mancata la continuità in qualche interprete.

Claud Adjapong è il padrone incontrastato della corsia destra del Lecce di Eugenio Corini. Il ragazzo nato a Modena, arrivato nel Salento negli sgoccioli di mercato, si è conquistato in modo netto la titolarità nella ultime quattro gare, appuntamenti in cui ha ricoperto la posizione naturale di terzino sinistro.

Il 22enne, soluzione ovvia dopo l’adattamento del mancino Zuta, ha raccolto delle prestazioni positive. Tanta propulsione in fase di possesso, ma anche numerosi recuperi e, a specialmente nel roboante successo sul campo dell’Entella, presenza al tiro. Adjapong non ha infatti lesinato inserimenti graffianti nell’area avversaria e conclusioni da fuori. Da un suo tiro, infatti, è nato il poker di Paganini.

L’ottimo inizio del terzino fa entusiasmare i tifosi del Lecce e dà benzina all’atleta. La decisione di scendere in Serie B si giustifica con una costanza di gioco che latitava negli ultimi campionati. Adjapong è stato impiegato con continuità per due periodi al Sassuolo, con Bucchi e Iachini nella stagione 2017/2018. Al Via del Mare, il laterale si attende un netto rilancio dopo le ombre delle 10 presenze (con poco più di 500’di gioco) accumulate nelle ultime due stagioni.

La sosta, ci si augura, permetterà ad Adja anche il ritorno in Nazionale. Nell’ultima tranche d’impegni europei, l’Under 21 è stata protagonista di tante vicissitudini extracalcistiche che, a causa delle positività al Covid, hanno costretto a scendere in campo l’Under 20. Tra due giorni in Islanda, o nei match successivi con Lussemburgo e Svezia, selezione contro cui Adjapong è sceso per l’ultima volta in campo l’8 settembre.

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Credo che il calcio sia un viaggio senza tempo dove le bandiere i miti che personificano una squadra rimarranno nella memoria degli anziani che un..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ricordi bellissimi grandissimo campione maradona lo voleva al napoli insieme a lui ma avevano tanti giocatori in quel ruolo perciò immaginate un..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Un mito per questi colori, sarebbe bello che attorno al via del mare si costituisse un percorso delle stelle per dare un tributo a tutti queste grande..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Ole olè"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da Approfondimenti