Resta in contatto

News

Corini: “Atteggiamento nuovo rispetto al passato, stiamo crescendo. Felice dei rientranti”

Il tecnico del Lecce ha presentato la gara di domani con la Reggiana, che si aspetta aperta e ricca di insidie per i suoi.

CRESCITA. “Stiamo consolidando un atteggiamento tattico che è cambiato e che stiamo assimilando di partita in partita e di allenamento in allenamento. Tutto ciò ci porta a crescere. Di certo aiuta molto il supporto della società, il fatto che il mercato sia ormai alle spalle ed il miglioramento della condizione fisica. Sappiamo ciò che siamo e ciò che vogliamo diventare. Abbiamo intrapreso una strada, e sappiamo che servirà migliorarsi sempre”.

SOSTA. “Eravamo in forma prima della pausa per le Nazionali, e dobbiamo dimostrare di esserlo ancora alla ripresa. Il lavoro per far sì che ciò avvenga è stato effettuato, ci siamo allenati in quest’ottica, puntando anche sui progressi della forma fisica e sul recupero di elementi importanti. Ora siamo chiamati ad una serie di partite importanti fino a fine dicembre, quindi ci sarà tutto il tempo di dimostrare quanto di buono fatto”.

LISTKOWSKI. “Siamo felici di averlo recuperato, per noi è un giocatore importante. Abbiamo fatto con lui un lavoro di ricondizionamento graduale, che lo ha portato ad un progressivo rientro nei ranghi. E’ un giocatore moderno, con delle caratteristiche adatte anche al nuovo modulo che stiamo utilizzando. Può fare l’interno di centrocampo a destra ed a sinistra, ma anche il trequartista, come visto con la Cremonese”.

RODRIGUEZ. “Ha fatto una settimana tipo, pur diluendo il lavoro come Listkowski visto che veniva da una serie di problematiche. E’ un ragazzo sveglio, giovane, con una buona attitudine. Ho deciso di convocarlo e, con il lavoro quotidiano, potrà ritagliarsi il suo spazio”.

ZUTA O CALDERONI. “Loro sanno già chi giocherà, voi lo capirete domani. Posso dire che che Zuta è pienamente recuperato, ed ha svolto regolarmente la rifinitura mettendosi alle spalle i problemi fisici accusati”.

REGGIANA. “Viene da un gran campionato di Serie C, e si è approcciata alla B mantenendo proprio quei principi grazie all’ottimo lavoro svolto da mister Alvini. Sono forti, non vanno sottovalutati. C’è Mazzocchi in gran forma, ha importanti qualità e fisicità e sappiamo che dobbiamo stare attenti. Ma è in genere il complesso Reggiana a cui bisognerà prestare attenzione, perché può metterci in difficoltà. Mi aspetto una gara aperta, con due squadre che vogliono giocarsela, dunque immagino ci saranno dei gol. Puntiamo a farne più dell’avversario”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Credo che il calcio sia un viaggio senza tempo dove le bandiere i miti che personificano una squadra rimarranno nella memoria degli anziani che un..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ricordi bellissimi grandissimo campione maradona lo voleva al napoli insieme a lui ma avevano tanti giocatori in quel ruolo perciò immaginate un..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Un mito per questi colori, sarebbe bello che attorno al via del mare si costituisse un percorso delle stelle per dare un tributo a tutti queste grande..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Ole olè"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da News