Resta in contatto

Approfondimenti

Covid, stati vuoti, qualità: è tra le Serie B più incerte di sempre, occhio a credersi troppo superiori

Il più grande rischio per il Lecce sarebbe pensare di avere la strada in discesa dopo un periodo positivo. Ogni angolo nasconde insidie importanti.

L’ottimismo è il profumo della vita. Quante volte se l’è sentito dire il buon Gianni? E chi fa dell’ottimismo un motore per carburare e superare gli ostacoli della quotidianità ha capito tutto. Non ha capito nulla chi, dietro un incauto ottimismo dettato non da una forma mentis, ma da risultati che, per antonomasia, sono sempre transitori, vuole nascondere problemi che esistono, e spesso sono enormi. Come quelli che costellano la Serie B 2020/21.

In un campionato normale, con 4-5 dirette concorrenti attrezzate ed il campo a giudicare, il momento che il Lecce sta attraversando sarebbe la più proverbiale delle panacee per indirizzare la stagione nel modo giusto. Quest’anno nemmeno una rosa dall’indiscutibile valore ed un’ottima serie positiva autorizzano invece ad avventurarsi in ipotesi del tipo “siamo nettamente i favoriti”. Perché? Troppe le variabili in campo.

Innanzitutto le avversarie, raramente così tante ed agguerrite. Il campionato cadetto è costellato da almeno 7-8 squadre con gli uomini giusti per affrontare una lotta promozione. Se anche solo 2 di queste vadano ad abbracciare il classico “anno di grazia”, anche una stra-favorita potrebbe doversi accontentare dei playoff. Per non parlare dell’unicuum scaturito dall’annullamento del fattore campo, che non gioca certo a favore di una piazza come Lecce, e dell’incognita Covid. Una squadra che si trovi martoriata in un periodo-clou (ed il calendario del Lecce ne “crea” almeno due a girone) può infatti davvero compromettere un obiettivo.

Quindi? Quindi, consapevolezza. Perché per superare da vincenti un campionato così duro, che non può farti stare tranquillo nemmeno a +10, la parola d’obbligo è tenere alta la guardia. Pensare di essere “arrivati” sarebbe il più imperdonabile tra gli errori.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Sondaggio sul mercato invernale: plebiscito dei tifosi, Corvino-Trinchera promossi a pieni voti

Ultimo commento: "Tu non mi sembri proprio italiano…non offendere Corvino e Trinchera"

SONDAGGIO – Che voto merita il mercato invernale del Lecce?

Ultimo commento: "Al contrario di tanta melma ti fa onore"

SONDAGGIO – Qual è la più bella maglia della storia del Lecce?

Ultimo commento: "Questa è la prima maglia per me per il Lecce modificando gli stemmi e inserendo a sinistra del cuore lo scudetto e a destra la Lupa con il numero di..."
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da Approfondimenti