Resta in contatto

News

Corini: “Stiamo attenti al quotidiano. La nostra forza? Una rosa lunga”

L’allenatore del Lecce ha parlato a Il Giallorosso. Dalle sue parole traspare un’ottima impressione sui primi mesi trascorsi nel Salento.

L’ARRIVO. “Fin da subito ho avvertito la vicinanza di società e direttore sportivo e questo è stato molto importante sotto il profilo professionale  quindi abbiamo iniziato a lavorare ben conoscendo le problematiche che sorgono dopo una retrocessione ed abbiamo risolto i problemi con volontà e motivazioni”

STADIO VUOTO. “Dispiace non poter condividere il percorso con la tifoseria ma anche da lontano i nostri supporters non ci fanno mancare il loro calore come accaduto in occasione della gara col Pordenone. Sia pure a distanza ci fanno capire costantemente quanto tengano ai nostri colori”.

A LECCE DA AVVERSARIO. “Sì, ricordo che venni a Lecce col Palermo perdemmo 2-0 poi tornai col Toro e se non sbaglio ci fu un pareggio. Alloggiavamo presso un noto albergo cittadino proprio di fronte a Santa Croce e, passeggiando per la città, ebbi modo di ammirare l’architettura, il Barocco, l’accoglienza della gente e la bellezza del centro storico. Una sensazione molto positiva. L’ultima volta fu da allenatore col Brescia e qui subimmo la sconfitta per 1-0 con gol di Tabanelli. In quella occasione ho compreso la forza della tifoseria che spinse letteralmente il Lecce a vincere la partita e ad agganciarci in cima alla classifica. Poi fu promozione per entrambi dopo una stagione magica”.

LA FORZA DEL LECCE. “Abbiamo una rosa di grande qualità perché società e direttore sportivo stanno lavorando bene. C’è chi parte, chi esce, chi va in campo, chi aspetta il suo turno ma tutti sono partecipi, pronti e motivati, perché nel calcio moderno i cinque cambi fanno la differenza”.

FAVORITI PER LA PROMOZIONE. “Conosco questo giochino e non ci casco, è difficile e dura, ci sono tante squadre con qualità. Importante è non abbassare mai il livello di tensione ed attenzione anche nelle situazioni scontate che si verificano in partita perché le stesse situazioni possono ribaltarsi con estrema facilità. Stiamo attenti al quotidiano, c’è grande attenzione da parte di tutti e cerco di pensare ad un allenamento alla volta, ad un avversario alla volta e solo alla partita successiva senza andare oltre”. 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

SONDAGGIO – Che voto merita il mercato invernale del Lecce?

Ultimo commento: "Secondo me non toccando Coda,Yulmand,Strefezza e Lucioni punti fermi per l'intelaiatura va bene."

SONDAGGIO – Qual è la più bella maglia della storia del Lecce?

Ultimo commento: "Mettiamo a vostra disposizione un prestito da 1000 euro a 9,000000 euro a condizioni molto semplici. Mail:[email protected]"

Sondaggio sul mercato invernale: plebiscito dei tifosi, Corvino-Trinchera promossi a pieni voti

Ultimo commento: "Mettiamo a vostra disposizione un prestito da 1000 euro a 9,000000 euro a condizioni molto semplici. Mail:[email protected]"
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da News