Resta in contatto

News

MI RITORNI IN MENTE – Rimonta neroverde in Coppa Italia. Doppio Di Piazza non bastò a Rizzo (VIDEO)

L’unico precedente giocato in Friuli tra le due squadre fu il Terzo Turno della Coppa Italia 2017/2018. Il Pordenone rimontò il doppio vantaggio del Lecce e costruì il cammino che conobbe stop solo agli Ottavi di Finale contro l’Inter, perdendo ai rigori.

Una rimonta completata al 90′ fece sorridere il Pordenone nella finora unica gara giocata in casa contro il Lecce. Davanti a 1600 spettatori, le due squadre si affrontarono in una sorta di vernissage della nuova stagione. La doppietta di Di Piazza illuse Roberto Rizzo, restato alla guida dei giallorossi dopo i playoff conclusi con la sconfitta ai rigori di Alessandria. Nell’ultimo quarto d’ora di gara si scatenò la rimonta dei padroni di casa. Raffini accorciò le distanze e Burrai, dal dischetto, pareggiò. Allo scoccare del 90′, infine, arrivò il gol del sorpasso di Parodi.

Il tabellino

12/08/2017, ore 20:30 – Pordenone, stadio Ottavio Bottecchia – Coppa Italia 2017/2018 – Terzo turno

Pordenone-Lecce 3-2

Pordenone: Perilli, Formiconi, Stefani, Parodi, De Agostini, Misuraca, Burrai, Lulli (76’Raffini), Buratto (54’Pietrabiasi), Ciurria, Gerardi. All. Colucci

Lecce: Perucchini, Ciancio, Cosenza, Marino, Di Matteo (74’Drudi), Lepore, Arrigoni (90’Tsonev), Mancosu, Di Piazza (66’Megelaitis), Caturano, Torromino. All. Rizzo

Reti: 6′, 47′ Di Piazza (L), 78′ Raffini (P), 81’rig.Burrai (P), 90′ Parodi (P)

Ammoniti: Perucchini, Di Piazza (L)

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Flacco Venosa, Potenza"

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Prima un uomo, poi un allenatore come nessun' altro"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Hai perfettamente ragione"

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Vucinic una "punta di diamante" la definizione corretta ."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ottima scelta quella di ingaggiare quelli tra loro che possono ancora lavorare per il Lecce, anche se piu di lavoro dovremmo chiamarla passione"
Advertisement

Altro da News