Resta in contatto

Approfondimenti

Il Lecce di Corini da record: è sua la striscia di vittorie più lunga in B, ma…

La vittoria di ieri sera porta il Lecce 2020/2021 nell’Olimpo dei numeri. Solo una volta, infatti, i giallorossi hanno centrato cinque vittorie consecutive in cadetteria. Solo una volta, i salentini hanno toccato numeri simili.

Eugenio Corini punta forte al colpaccio al suo primo anno nel Lecce e comincia a macinare numeri potenzialmente eterni. Con il successo sulla Salernitana nel big match le vittorie consecutive in campionato sono cinque. Prima del 2-0 ai campani, sono caduti sotto i colpi di Coda e compagni Reggiana (0-4), Chievo (4-2), Venezia (2-3) e Frosinone (0-3). Quindici punti raccolti in serie che rappresentano un record assoluto nella storia del Lecce.

I giallorossi hanno superato i poker di vittorie colti da Luigi De Canio (2009/2010) e Giuseppe Papadopulo (2006/2007). Con il tecnico materano, il Lecce centrò un importantissimo filotto a metà del girone d’andata battendo Salernitana (1-0), Gallipoli (0-3), Reggina (3-2) ed Empoli (1-0). Il pokerissimo fallì nello scontro diretto in casa del Torino, quando Giacomazzi pareggiò al 90′ la doppietta di Bianchi dopo l’illusorio vantaggio di Vives.

Quattro vittorie furono raggiunte anche nel primo spezzone di stagione con alla guida Papadopulo. Il Lecce, in zone medio-basse della classifica al momento della fine dello Zeman-bis, superò in serie Modena (1-0), Arezzo (1-0), Piacenza (1-0) e Crotone (1-3). Un tris di vittorie di misura al Via del Mare prima della scorribanda calabrese per respirare al meglio nel torneo di B caratterizzato dalla contestuale presenza di Napoli, Juventus e Genoa. Proprio contro i bianconeri fallì la cinquina. La Juve di Deschamps vinse 1-3 nel Salento.

A cinque vittorie consecutive in campionato, Corini aggancia la statistica già centrata dal Lecce di Gian Piero Ventura nel 1996/1997. L’avvio strabiliante dei galacticos, allora neopromossi dalla C, annichilì cinque avversarie. La Reggina all’esordio (1-2), poi Padova (3-0), Foggia (2-1), Venezia (0-1) ed Empoli (2-0). Solo la sconfitta in casa del Genoa interruppe un ruolino che conobbe due altre vittorie nella settima e nell’ottava giornata, colte rispettivamente con Chievo (3-1) e Cremonese (0-1).

SERIE POSITIVE. Se si parla invece di serie senza sconfitte, il record di gare senza perdere in Serie B fa parte del cammino del Lecce 1992/1993. Bruno Bolchi colse ben 19 risultati utili.  Con Delio Rossi, poi, i giallorossi rimasero imbattuti per ben 17 partite. Segue il cammino di Carletto Mazzone, caratterizzato dalle 16 gare positive nel 1987/1988, anno in cui ci fu la promozione in A. Giuseppe Papadopulo si prende il quarto posto con 14 (2007/2008). Segue a ruota, il Lecce del primo salto in A: con Eugenio Fascetti, nel 1984/1985, le gare senza perdere furono 13. Corini è a 10, chissà se anche questa classifica sarà destinata a muoversi…

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ricordi bellissimi grandissimo campione maradona lo voleva al napoli insieme a lui ma avevano tanti giocatori in quel ruolo perciò immaginate un..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Un mito per questi colori, sarebbe bello che attorno al via del mare si costituisse un percorso delle stelle per dare un tributo a tutti queste grande..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Ole olè"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Lorusso è il giocatore simbolo di tutta la storia calcistica del lecce. È stato un grande è stato tra i primi giocatori ad essere molto altruista..."
Advertisement

Altro da Approfondimenti