Resta in contatto

News

Serie B, oggi Pordenone-Pisa. Ecco perché il Lecce deve “tifare” i nerazzurri

Neroverdi e nerazzurri in campo oggi per il recupero della trentesima giornata inizialmente saltato per i contagi in casa friulana.

Il campionato di Serie B osserva un week-end di sosta che permetterà lo svolgimento dei match ancora da recuperare. Il primo di questi è Pordenone-Pisa, risalente alla giornata 30 e che vedrà le due squadre in campo a Lignano Sabbiadoro alle ore 16. Un testa a testa che interessa sì le zone playoff e playout, ma per un gioco di calendario anche il Lecce.

I giallorossi dovranno infatti sperare in un mancato successo del Pordenone. Il perché è da rintracciarsi nel classico incrocio con i calendari delle dirette concorrenti che caratterizza ogni finale di campionato. Dopo il match con il Monza, la Salernitana diretta concorrente dei giallorossi sarà ospite proprio dei Ramarri, attualmente in corsa per la salvezza diretta. Questa potrebbe essere messa pressoché in cassaforte in caso di successi nelle sfide con Pisa e Reggiana, dunque per avere un Pordenone più motivato contro i granata sarebbe necessario, in ottica Lecce, che lasciasse qualche punto per strada.

Nulla contro il club del presidente Lovisa e ci mancherebbe, né vogliamo lasciare intendere che Mancosu e compagni non debbano esclusivamente pensare al campo. Tuttavia questi discorsi devono inevitabilmente interessare gli addetti ai lavori intenti a studiare la situazione del campionato. Poi, come sempre, l’unica cosa davvero importante saranno risultati e prestazioni dei giallorossi.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Lorusso è il giocatore simbolo di tutta la storia calcistica del lecce. È stato un grande è stato tra i primi giocatori ad essere molto altruista..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Sei stato un grande. E che dire di quelle punizioni di collo esterno. Magiche"

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Prima di scrivere di sor Carletto dovevate sentire lui e stato citato tutto ma le sue vere origini. Fu scoperto da Costantino Rozzi e le vere gesta la..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Il talento più puro che abbia indossato la maglia giallorossa..."
Advertisement

Altro da News