Resta in contatto

News

Artico (ds Alessandria): “Sbagliamo per superficialità. La categoria impone attenzione”

Il direttore sportivo dei Grigi ha parlato a Il Piccolo. Queste le sue dichiarazioni.

COMMENTO. “Sono rammaricato, perché contro Benevento e Brescia soprattutto, ma anche a Pisa abbiamo raccolto meno per il gioco prodotto. Questa è una squadra generosa, i giocatori danno tutto, non si risparmiano, spendono il massimo e anche oltre, hanno coraggio, hanno personalità. Certo gli sbagli vanno eliminati, forse c’è ancora un po’ di superficialità in una categoria che impone attenzione senza un secondo di pausa. Basta una leggerezza, una distrazione e gli avversari ne approfittano. Perché hanno tutti i mezzi per farlo…”.

ROSA DECIMATA DAGLI INFORTUNI. “Non sono alibi, ma a inizio agosto, in una settimana, abbiamo fatto cinque risonanze ad altrettanti giocatori per infortuni non lievi, alcuni con una dinamica che sa tanto di accanimento della sorte. Penso a Prestia, colpito da un compagno che scivola, manca il pallone e gli finisce addosso. E a Marconi, per quel contatto con Demiral, o Mantovani che, a Bergamo, è scivolato su una pozza d’acqua dopo l’irrigazione del campo. Anche per Lunetta un infortunio in allenamento nel momento in cui era fra i più in forma. Prestia lavora in campo da due settimane, da oggi anche gradatamente con il gruppo. A Lecce potrebbe anche andare in panchina, il rientro si avvicina. Per Bellodi lo staff medico va con cautela per evitare una ulteriore ricaduta”.

MERCATO COMINCIATO DOPO. “Abbiamo finito tardi i playoff, ci siamo dovuti adattare in fretta alla categoria superiore, felici di farlo,  e, a parte per due o tre club, le trattative sono state lunghe, complesse. Obiettivi non centrati? I giocatori che sono arrivati qua hanno tutti scelto e voluto l’Alessandria. Io sono felice per la determinazione di chi è arrivato. Gente non convinta, che magari farà panchina dove è rimasta, e sarebbe arrivata non affamata e motivata, non serve: io voglio calciatori che mettono in campo anche il cuore, come sto vedendo in queste prima gare e negli allenamenti…”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Confermo. Non si censurano nemmeno gli spammer seriali come: vito e i suoi tanti plurinicksname."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Lorusso è il giocatore simbolo di tutta la storia calcistica del lecce. È stato un grande è stato tra i primi giocatori ad essere molto altruista..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Sei stato un grande. E che dire di quelle punizioni di collo esterno. Magiche"

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Prima di scrivere di sor Carletto dovevate sentire lui e stato citato tutto ma le sue vere origini. Fu scoperto da Costantino Rozzi e le vere gesta la..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Il talento più puro che abbia indossato la maglia giallorossa..."
Advertisement

Altro da News