Resta in contatto

Approfondimenti

Trés bon Alexis: 45′ da evidenziare per Blin

Il centrocampista francese ha disputato l’intero secondo tempo al Del Duca di Ascoli.

Alexis Blin torna a battagliare nel cuore del campo e si candida ad un ruolo da protagonista per questa stagione. Il 25enne, acquistato in estate dall’Amiens, è subentrato ad Helgason. Il suo ingresso è coinciso con il cambio di disposizione tattica, dal 4-3-3 al 4-2-3-1 dove ha agito da doppio mediano insieme a Hjulmand. Proprio contro l’Ascoli si è vista, verosimilmente, la migliore prestazione di Blin, rognoso sui palloni sradicati agli avversari e sul pezzo nel tentativo di alzare la linea di pressing sul centrosinistra del campo.

Blin si è disimpegnato così nella quinta presenza in Serie B, la sesta in totale contando anche la gara di Coppa Italia a Parma. Nel progetto iniziale di Marco Baroni, l’ex Amiens doveva essere il perno basso del 4-3-3, con Hjulmand dirottato mezzala. Le prime partite hanno però registrato l’inversione di rotta con conseguente accantonamento di Blin, schierato titolare solo al debutto in casa della Cremonese dove ha pagato oltremodo una prestazione insufficiente più a livello di squadra.

L’avvio di campionato di Blin conta quindi quattro subentri nelle ultime gare contro Crotone, Cittadella, Monza e Ascoli. Contro i brianzoli, il centrocampista ha sfiorato anche il gol avventandosi su un errore di Di Gregorio, poi bravissimo a compiere una grande parata sul tiro a botta sicura. Passato il periodo di adattamento, Alexis Blin è ovviamente una carta di valore per il Lecce. Il curriculum parla chiaro. Dopo cinque campionati da titolare in Ligue 1 con 133 presenze divise tra Tolosa (93) e Amiens (60), Blin, da capitano, ha seguito la squadra piccarda in Ligue 2. Ora c’è l’Italia e la tattica Serie B. Dopo i 45′ del Del Duca, Blin ha voglia di dimostrare il suo valore anche davanti al pubblico salentino.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Perfavore Ulivieri non farebbe panchina neanche in una squadra di serie C"

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Volevo dire Curva Nord, ma è uscito Curva Sud. Un lapsus, dovuto al contenuto del mio intervento...."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Barbas era il numero 1 gli altri tutti dietro, chi non è più giovane e ha visto giocare Beto ti dice senza paura di essere smentito che era uno dei..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Per chi era tutte le domeniche allo stadio e un ricordo che ancora oggi si sente la mancanza si sente soprattutto come spogliatoio nonostante era di..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da Approfondimenti