Resta in contatto

Approfondimenti

Baroni ed il risultato come conseguenza della prestazione: coerenza e mentalità del tecnico

Il suo Lecce sta alternando vittorie e pareggi con una costante che gli ha consentito di arrivare a tredici risultati di fila: giocare (quasi) sempre meglio dell’avversario.

Anche nella conferenza stampa odierna mister Marco Baroni ci ha tenuto a sottolineare un aspetto a lui molto caro: quello della ricerca della prestazione ancor prima che del risultato. Lo sta ripetendo sin dall’estate, quando ancora non si sapeva se il Lecce potesse ambire o meno a determinati traguardi. I mesi successivi gli stanno dando ragione almeno nella mentalità coerente che la sua squadra sta dimostrando, con un primo obiettivo che non è pressoché mai mancato: quello di giocare bene, creando tanto e subendo poco.

Escluse le prove da calcio estivo con Cremonese e Como, infatti, i giallorossi non hanno mai deluso. Qualche porzione di gara lasciata agli avversari, qualche errore che non ha permesso di ottenere risultati pieni che sarebbero stati meritati, ma davvero non si può imputare al Lecce il fatto di non aver costantemente prodotto più degli avversari e subito meno.

Ciò non toglie certo il rammarico (giusto e sacrosanto) per non aver chiuso in doppio o triplo vantaggio il primo tempo di Ascoli, per non aver evitato il gol subito allo scadere a Brescia, per essersi fatti da soli due gol e mezzo con la Ternana. Al fianco dei sentimenti, però, servono le consapevolezze affiancate da numeri, quelli visti di partita in partita, che parlano chiaro. Non sappiamo dove arriverà il Lecce né se il lavoro di Baroni verrà alla lunga premiato dal campo. Quel che sappiamo è che giocare bene la stragrande maggioranza delle partite è un buon viatico per coltivare ambizioni da piani alti.

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da Approfondimenti