Calcio Lecce
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Il congedo del Maresciallo Meccariello: silenzio e disponibilità in ogni situazione

La definizione del trasferimento alla SPAL ha chiuso la parentesi leccese della carriera di Biagio Meccariello, per tre stagioni e mezzo nelle file della difesa giallorossa.

Non potranno mai essere solo le cifre a descrivere la militanza nel Lecce di Biagio Meccariello, trasferitosi alla SPAL da pochi giorni dopo una vita sportiva spesa nel Salento tra Serie B e Serie A. 89 presenze con 2 gol e 3 assist sono solo una parte del biglietto da visita che il 30enne lascia negli spogliatoi del Via del Mare. Meccariello, salutato dai tifosi con affetto, a tratti inaspettato per sua stessa ammissione, si è distinto per profilo basso, professionalità e prontezza d’impiego in ogni situazione. E’ capitato più volte di leggere il suo nome nella lista dei partenti di varie sessioni di calciomercato, ma Meccariello, dietro rispetto ad altri difensori sulla griglia di partenza, si è sempre ritagliato il giusto spazio recitando da attore protagonista.

Acquistato nell’estate del 2018 dal Brescia, Meccariello fu voluto fortemente da Fabio Liverani. I due, rispettivamente al centro della difesa con fascia di capitano al braccio e in panchina, furono colonne dell’insperata salvezza della Ternana nel 2016/2017. Giunto a Lecce per fare il titolare al fianco di Lucioni, Meccariello saltò solo 3 partite nell’anno della promozione in A: 33 presenze, 8 cartellini gialli e delle istantanee da non dimenticare mai. Con il Lecce in emergenza nel finale di stagione sulla corsia destra, orfana di Fiamozzi e Venuti, Liverani schierò il Maresciallo sulla corsia destra. Il crash-test della (bagnata) vittoria di Pasquetta a Perugia fu il preludio di uno dei momenti più belli.

Nel finale dello scontro promozione vinto sul Brescia, Meccariello ha scritto a suo modo uno dei crocevia topici della doppia risalita del Lecce dalla Serie C alla Serie A. L’assist per il gol-vittoria di Tabanelli è stato, infatti, frutto della caparbietà del difensore (pardon, terzino) nel lottare all’altezza della bandierina per recuperare un pallone prima dell’assist decisivo al compagno.

Festeggiata la promozione in A, Meccariello ha fatto subito i conti con un’operazione al ginocchio, guaio che gli ha ritardato l’esordio nell’Università del calcio italiano. Rientrato a pieno regime dopo l’infortunio, il beneventano ha saggiato il massimo campionato…da terzino, non propriamente in un debutto morbido. Liverani ha gettato nella mischia Meccariello il 20 ottobre 2019, in casa del Milan a San Siro. Duellare con Theo Hernandez è stata una prova ardua, ma il 2-2 finale firmato Calderoni rese indimenticabile la prima in A di Meccariello.

Dietro a Lucioni, Rossettini e Paz (da gennaio e nel post-lockdown), Meccariello totalizzò 14 presenze. Dopo l’urlo strozzato in gola dal VAR in Lecce-Milan, prima gara dopo lo stop, il difensore realizzò il primo e unico gol nella massima serie in Lecce-Parma 3-4, ultima giornata che di fatto condannò i salentini alla Serie B. Prima dell’inizio dello scorso campionato targato Eugenio Corini, Meccariello finì spesso nella lista dei cedibili. I dati di fatto e il campo, complici anche i patemi fisici occorsi a Dermaku però dissero tutt’altro. Con 32 caps, Meccariello è stato per lunghissimi tratti un inamovibile al fianco di Lucioni. In Lecce-Cosenza 3-1 del 21 febbraio 2021, di testa, arrivò il secondo gol.

Quest’estate, stessa musica. Corvino ha puntellato la difesa con Dermaku, Bjarnason e Tuia, lasciando Meccariello idealmente dietro. Con gambe in spalla e duro lavoro, il 5 si è guadagnato fette di spazio anche nella stagione corrente, debuttando al posto di Bjarnason nella seconda parte di Cittadella-Lecce. Tre presenze da titolare (Monza, Brescia e Cosenza) su 8 totali hanno chiuso l’ultimo capitolo del lungo legame professionale tra Meccariello e il Lecce. Le belle parole spese da tanti tifosi, ringraziati dal difensore nel personale saluto pubblicato sul proprio profilo Instagram, sono il meritato epilogo della storia.

Subscribe
Notificami
guest

20 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Direttore1982
Direttore1982
2 anni fa

Io l avrei visto bene come giocatore simbolo fino al 2025 .. e poi contratto da allenatore giovanile . Lui è l essenza del sacrificio e abnegazione pur non essendo eccelso tecnicamente ma valgono molto di più le prime due.. Grande Biagio

AL
AL
2 anni fa
Reply to  Direttore1982

Prima di lui ci sarebbe dovuto stare Ciccio Cosenza, Lepore, La Mantia, Tabanelli e un’altra dozzina. Buon anno direttore

Claudio
Claudio
2 anni fa

Biagio Meccariello grande uomo e ottimo calciatore. Possiamo dire uomo di altri tempi, un fuoriclasse di umilta’ dove purtroppo oggi nel calcio c’e’ troppa carenza. Grazie di tutto. Quando da avversario verrai a Lecce tutto lo stadio si alzera’ in piedi per applaudirti.

AL
AL
2 anni fa
Reply to  Claudio

L’umanità quando ci stanno di mezzo i soldi non esiste.

AL
AL
2 anni fa
Reply to  AL

Perché noi siamo figli delle stelle ma pure pronipoti di sua maestà il vile sterco del Demonio. (cit Battiato)

GiovanniR
GiovanniR
2 anni fa
Reply to  AL

Perché non parli allora dei tre anni di contratto fatti ad un giocatore infortunato per più di metà dell’anno scorso e ripreso infortunato?
Questo accanimento è senza senso e stai solo inventando pretesti per offendere un giocatore che è stato ineccepibile, se a te non piace amen, ma fai silenzio non inventare calunnie

Damiano
Damiano
2 anni fa
Reply to  GiovanniR

GiavanniR, non sono calunnie. Il Benevento è uno dei senatori amico dei malpancisti e infatti è finito con il suo amico cagliaritano.

AL
AL
2 anni fa

Dunque, vediamo. Il ‘carabiniere’ ha fatto 3 anni da noi, di cui 1 per due terzi in infortunio. Praticamente si è fregato 1 milione all’anno.
Date un milione all’anno a Marilena detto anche Vito di Bari or Zodiaco e tutti li morti plurinicchi soi e vedete che diventa umano, maresciallo e devoto anche lui. Di più… Non andrà nemmeno a Ferrara.

Beppe
Beppe
2 anni fa
Reply to  AL

Che commento ridicolo, mi sembrano le frasi fatte di quelli che spiegano perché non guardano il calcio. Non dire in giro che lo guardi perché fai solo brutta figura, figuriamoci se poi dici di essere un tifoso

Nome
Nome
2 anni fa
Reply to  Beppe

Purtroppo è il concetto di calcio di alcuni presunti tifosi ad essere ridicolo

GiovanniR
GiovanniR
2 anni fa
Reply to  AL

Un milione? Ma di che parli 😂😂😂😂😂
È il difensore con stipendio più contenuto

Damiano
Damiano
2 anni fa
Reply to  GiovanniR

Lo stipendio era molto alto. Tu sai quale plusvalenza per il Lecce con la vendita alla Spal?

Carlo
Carlo
2 anni fa

Ora servirebbe un difensore però. Meccariello negli ultimi tempi era più concentrato e determinato. Peccato

AL
AL
2 anni fa
Reply to  Carlo

Faragò ha fatto anche il terzino, e ha fatto più serie A dell’uscente. Sempre e solo affetto per il Lecce.

RosarioBiondonelcuore
RosarioBiondonelcuore
2 anni fa

In bocca al lupo Biagio e grazie per la grande professionalità ed umanità dimostrata in questi anni, io avrei fatto un ulteriore sacrificio per trattenerlo com’è stato fatto per Coda e Lucioni anche perché Tuia negli anni ha avuto sempre problemi fisici più o meno gravi, mentre Dermaku nn mi sembra superiore a Meccariello, sarebbe stato meglio fare fuori subito i vari Pisacane, Vera, Benzar, Paganini e Calabresi

AL
AL
2 anni fa

Gabriele, ormai se n’è andato, Amato ha pure risposto alle domande degli spallini… Lascia che a tessere le lodi del carabiniere siano i ferraresi… Noi abbiamo già dato oltre 2 milioni a Meccarielo… Nu be statu francu…

GiovanniR
GiovanniR
2 anni fa
Reply to  AL

Questo dimostra che parli solo per dare fiato alla bocca, non sai nulla 😂😂😂

Damiano
Damiano
2 anni fa
Reply to  GiovanniR

Tu che sai tutto dicci quanto si è fregato.

DR
DR
2 anni fa

Grande uomo e calciatore super-professionista!!
Grazie di cuore 💛❤️

AL
AL
2 anni fa
Reply to  DR

Concordo. Lucioni per sempre

Articoli correlati

Il 12 aprile 2008, il Lecce espugnò lo stadio Braglia con una vittoria in rimonta...
Nessuno ha segnato meno dell'Empoli nell'attuale campionato e per il Lecce è appena una la...

Dal Network

Parla l'attaccante: "Finalmente un gol davanti al nostro pubblico! Adesso sto bene, posso dare tanto...
Sotto la gestione del tecnico ex Crotone gli azzurri toscani hanno recuperato molti punti nei...
Termina con un esonero l'esperienza del tecnico bresciano al Renzo Barbera...

Altre notizie

Calcio Lecce