Resta in contatto

L'angolo dell'avversario

Donati: “A Lecce partita sbagliata caratterialmente. Detesto perdere”

L’ex terzino giallorosso, in forza al Monza ha parlato a due giorni dalla sfida al vertice contro il Benevento. Queste le parole riprese da ForzaMonza.

“Detesto perdereFaccio di tutto per evitare la sconfitta. Cerco di dare il massimo con l’atteggiamento oltre che con la prestazione. Non mollo mai e trasmetto questa carica. Nasco come terzino di una difesa a quattro o come quinto di centrocampo. Quindi il 3-5-2 inizialmente sembrava tirarmi fuori dal progetto. Mi sono confrontato con Stroppa e gli ho fatto capire che ero a piena disposizione. A tre mi trovo benissimo. Grazie agli incoraggiamenti dell’allenatore eravamo sempre positivi. La partita contro il Lecce però l’abbiamo sbagliata anche a livello caratteriale anche se era contro una grande squadra. Eravamo in fase di rodaggio e dovevamo ancora trovare l’amalgama e interpretare meglio quello che ci chiedeva Stroppa”.

” Siamo cresciuti nella consapevolezza e a livello fisico. Vincere a Brescia è stata una dimostrazione di forza che ci ha dato molta fiducia. Eravamo molto in forma. Dovremo ripartire da quell’organizzazione e quella sicurezza nelle giocate. Affronteremo una squadra completa. Lapadula è di un’altra categoria ma non è l’unica stella di quella squadra. Tifosi? Continuare a sostenerci così. Vogliamo dare ancora di più”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Flacco Venosa, Potenza"

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Prima un uomo, poi un allenatore come nessun' altro"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Hai perfettamente ragione"

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Vucinic una "punta di diamante" la definizione corretta ."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ottima scelta quella di ingaggiare quelli tra loro che possono ancora lavorare per il Lecce, anche se piu di lavoro dovremmo chiamarla passione"
Advertisement

Altro da L'angolo dell'avversario