Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Listkowski: “So che quando sono in forma posso dare tanto. I gol? Merito delle richieste del mister”

L’attaccante polacco del Lecce, che oggi compie 24 anni, ha parlato questa mattina in conferenza stampa.

PRESENTE GIALLOROSSO. “Sono contento del momento che sto vivendo. Ad inizio stagione non giocavo tanto, avevo forse qualche problema per comprendere la tipologia che dovevo fare. Ero abituato a volere palla addosso, poi parlando con il mister ho capito meglio cosa mi chiedeva ed i movimenti che dovevo fare. E’ un buon momento, ma so che posso ancora migliorare tanto”.

DIFFICOLTA’ PASSATE. “L’anno scorso non è stato facile per me perché ho avuto tanti problemi fisici. L’importante è che ora sto bene e so che quando sono in forma posso dare tanto”.

A LECCE. “Mi sono trovato subito bene. Non è una grandissima città ma mi trovo benissimo, anzi mi piace di più proprio per questo. Da appena sono arrivato mi sono reso conto che è una realtà in cui il calcio è importantissimo e questo per me è stupendo“.

BARONI. “Lui mi dice sempre di attaccare la porta e mi ha aiutato a capire le cose che dovevo migliorare. Il mister ci dice sempre che è l’attaccare lo spazio l’aspetto fondamentale per realizzare il gol. Che segna sempre chi non ha il pallone”.

A GARA IN CORSO. “Tutti vogliono sempre giocare come titolari perché è sempre meglio quando ha più tempo a disposizione nel corso di una partita. Poi è anche chiaro che, seppur più difficile, bisogna farsi trovare pronti a gara in corso ed essere sempre disponibili per le scelte del mister”.

COMO. “E’ stato un peccato pareggiare perché penso che abbiamo fatto bene, creando tante occasioni come il rigore nel finale. Ora pensiamo però già ai prossimi appuntamenti”.

I GOL. “Sono contento di aver realizzato due gol di fila. Il più importante è stato probabilmente il primo perché ci ha permesso di ottenere la vittoria”.

GRUPPO LECCE. “I giocatori con esperienza sono importanti in tutte le squadre per aiutare i giovani. Anche in Polonia era così. Io posso dire che in realtà prendo un po’ da tutti, a prescindere se siano giovani o grandi. Questo è importante in un gruppo”.

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da News