Calcio Lecce
Sito appartenente al Network

Falcone decisivo sui rigori? Dopo il colpo salvezza a Monza, ora anche da attaccante

Lecce-Bologna 1-1 resterà una partita iconica nella memoria dei tifosi del Lecce per il penalty procurato dall’estremo difensore

Un altro momento indimenticabile di Wladimiro Falcone per scrivere pagine della storia del Lecce. Dopo una prestazione da WladiMuro al Bentegodi di Verona con tre parate importanti, contro i felsinei non sono bastate l’uscita a chiudere lo specchio a Ndoye e la parata insidiosa sul destro secco di Urbanski. Allo scoccare del 95’, il Lecce ha battuto il sesto e ultimo calcio d’angolo, quello della speranza finale più di cuore che di ragione.

Falcone, per la prima volta da portiere del Lecce, ha chiesto e ottenuto l’autorizzazione a salire nell’area avversaria. Sassanelli e D’Aversa lo hanno esortato ad attaccare la porta e, dopo una respinta difensiva, Rafia ha pennellato per Dorgu, assist di testa del danese proprio per Falcone in corsa verso lo specchio. Il pallone, destinato al portiere del Lecce, non è mai arrivato perché Calafiori lo ha braccato. Rigore assegnato con l’ausilio del Var causa errore del secondo assistente sulla posizione di Dorgu e indelebile memoria per Wlady autore di una giocata offensiva che ha portato rigore a favore e punto di platino.

Il 28enne, con un rigore stavolta più usualmente parato, ha già propiziato la salvezza aritmetica del Lecce raggiunta l’anno scorso a Monza con (l’altro tiro dal dischetto) Colombo. Il destino regala sempre soddisfazioni a chi è tenace. Falcone si era fatto conoscere come un portiere para-rigori a Cosenza, nel primo e unico perché positivo anno in Serie B. Cinque rigori parati in venticinque giorni (uno al Lecce contro Coda) e le luci della ribalta. Falcone ha conquistato la Serie A grazie al Lecce, ma i rigori diventavano una maledizione (cinque realizzazioni), interrotta proprio allo stadio Brianteo nel giorno più bello dei giallorossi di Baroni.

Oggi, i rigori parati da Falcone sono 11. Quest’anno, all’Olimpico contro la “sua” Roma, Falcone ha ipnotizzato Lukaku, mai impreciso dal dischetto in Italia. Il primo è datato 24 ottobre 2014, in un altro incrocio particolare. Falcone, in forza al Como in prestito dalla Sampdoria, bloccò Eder dal dischetto proprio in un match di Coppa Italia tra i lariani e il Doria. Oltre la statistica, altri rigori importantissimi. Nei playout di Serie C 2018/2019, la Lucchese si salvò contro il Bisceglie grazie a tre palloni calciati dai pugliesi finiti tra i guanti di Wlady. Alle (più di) 11 parate, ora, si aggiunge anche un rigore procurato in Serie A.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Oltre un grande portiere un attaccante da scoprire 💪👏👏👏🔥💛🇦🇱Falcone

Articoli correlati

Chiamata prestigiosa per la gara di domenica alle 18 al Via del Mare...
Nella lunga intervista pubblicata stamani dal Nuovo Quotidiano di Puglia, il primo dirigente del club...
I neroazzurri, reduci della vittoria nell’andata degli Ottavi di Champions League con l’Atletico Madrid, valuteranno...

Dal Network

Il difensore dell’Hellas ha parlato della complessa sfida di venerdì contro il Bologna, ma anche...
Il difensore leccese, condottiero della difesa degli azzurri toscani, ha parlato a Radio Serie A...
Finiscono 1-1 i due match in programma nel pomeriggio. Il Cagliari rimedia un punto nello...
Calcio Lecce