Calcio Lecce
Sito appartenente al Network

Penna in trasferta – Polimanti (Passione Inter): “Lecce avversario tosto ma Inzaghi non può sbagliare”

Il collega Lorenzo Polimanti ha raccontato nel dettaglio la situazione in casa nerazzurra nella nostra rubrica dedicata al punto di vista avversario

Qual è stato il processo di avvicinamento dell’Inter al match di sabato?

“È un momento molto importante per l’Inter. Archiviate la qualificazione agli ottavi di Champions, con la delusione del secondo posto nel girone, e l’eliminazione in Coppa Italia che ha lasciato più di qualche malumore nonostante il turnover, la concentrazione massima è sul campionato. Dalla proprietà in giù non si perde occasione di ribadire la concentrazione massima sull’obiettivo scudetto della seconda stella e dopo aver aumentato a 4 i punti di vantaggio sulla Juventus, l’Inter vuole fare bottino di punti da qui a metà gennaio, prima della Supercoppa Italiana e in vista del periodo più intenso della stagione con tante partite decisive ravvicinate”.

Quali sono punti deboli e di forza del collettivo di Inzaghi?

“Parto dal punto di forza. È una squadra che rispetto all’anno scorso ha risistemato la fase difensiva subendo molti meno gol, ma senza perdere efficacia in attacco dove le occasioni create sono sempre tantissime e i gol continuano ad arrivare. Due le parole chiave: equilibrio, quindi, e consapevolezza, per una squadra che dopo la finale di Champions della scorsa stagione ha fatto un salto in avanti. Il punto debole può essere legato all’assenza di Lautaro Martinez, vero trascinatore di questa squadra e che non ha una riserva all’altezza visto che Arnautovic e Sanchez fin qui stanno facendo poco. Ma anche l’eccesso di fiducia, soprattutto in casa, è costato dei punti pesanti, come nelle sfide con Sassuolo e Bologna”.

Che opinione hai del Lecce di Roberto D’Aversa?

“Vedo una squadra di carattere, con ottimi elementi, ma giovane e quindi inevitabilmente che può commettere dei passi falsi e deve affrontare un percorso di crescita. Resta una grande rivelazione di quest’anno, forse solo dietro al Bologna e al Frosinone con cui è arrivata una vittoria che certifica un altro passo avanti. Con giocatori rapidi e il sogno di fare l’impresa a San Siro, per l’Inter sarà senza dubbio una partita tosta”.

Come dovrebbero scendere in campo i nerazzurri contro i giallorossi?

“Qualche dubbio ancora da sciogliere e alcuni problemi di infermeria con cui fare i conti. Sommer torna titolare dopo la parentesi Audero in Coppa Italia, davanti a lui il solito 3-5-2. Pavard è un po’ in ritardo quindi Bisseck dovrebbe essere confermato in difesa con Acerbi e Bastoni. Centrocampo con Darmian, Barella, Calhanoglu, Mkhitaryan e Dimarco. In attacco Thuram e Arnautovic scelte praticamente obbligate”.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Gianni4
Gianni4
2 mesi fa

3-5-2, il modulo dei pavidi che giocano sull’errore degli avversari.

Articoli correlati

I giallorossi affronteranno la formazione giallazzurra nel match della ventisettesima giornata del campionato di Serie...
Tutti i voti dei protagonisti giallorossi dell'ultimo turno in occasione di Lecce-Inter...
Lecce-Inter, le pagelle: Ramadani e Touba, errori clou. Almqvist gira a vuoto, quasi tutti sotto...

Dal Network

Queste le parole del numero uno del Napoli, raccolte da Gazzetta.it, sul momento economico finanziario...
In occasione della sconfitta contro la Juventus, gara che ha accentuato la crisi dei ciociari,...
Calcio Lecce