Calcio Lecce
Sito appartenente al Network

Corvino: “Strefezza? Aspetto affettivo deve essere messo da parte”. Sticchi: “Fatta non per soldi”

Nella lunga conferenza stampa di oggi, presidente e responsabile dell'area tecnica hanno parlato della cessione dell'italobrasiliano al Como

Ha fatto tanto discutere la fine del rapporto professionale tra il Lecce e Gabriel Strefezza. Il 27 ha lasciato il giallorosso dopo un biennio di gol e successi di squadra. Nel cambio di gestione tra Marco Baroni e Roberto D’Aversa, Strefezza è stato relegato da elemento fondamentale a non protagonista assoluto. Da questa sensazione è nata l’opportunità, presentata dagli agenti di Gabri Maravilha, di puntare alla Serie A con il Como.

Saverio Sticchi Damiani ha introdotto la questione: “L’operazione Strefezza non è stata fatta per i soldi, per quelli è bastato Hjulmand. Strefezza non era assolutamente preventivato. E’ un’altra vicenda, di un giocatore che per una serie di ragioni non era sicuro di essere protagonista assoluto. Per il nostro modello sono più appropriati Almqvist e Strefezza, così il ragazzo pur avendo fatto tante presenze non si sentiva protagonista. Il suo entourage in poche ore ha trovato un’operazione a cifre importanti e che portava un ingaggio importante. Il Como soddisfaceva le richieste del giocatore e quelle del Lecce“.

E poi: “Un buon padre di famiglia, un buon manager, un buon amministratore cosa avrebbe dovuto fare? Quando ci sarà un’operazione da Lecce queste cifre verranno reinvestite. Con il ragazzo ci siamo lasciati non bene, ma benissimo. Ci siamo ringraziati a vicende. Magari ultimamente non aveva le stesse prestazioni dell’anno scorso ma questo non cambia nulla, ci siamo abbracciati e non capisco perché debba venire schiacciato”.

Pantaleo Corvino si focalizza poi sui numeri, per poi essere sincero: “Sono stato criticato per aver preso Strefezza perché era fuori ruolo, oggi vengo criticato perché cedo un calciatore che da febbraio ha fatto un gol su rigore di Salernitana. Devo pensare poi di prendere un giocatore al suo posto perché magari ne fa due. L’aspetto affettivo deve essere messo da parte, perché se penso a questo per l’aspetto affettivo devo avere ancora Strefezza, ma anche Di Francesco e Di Mariano. Bisogna andare oltre, non pensare all’essere affezionati, non ragioneremmo nel modo migliore. Si dice D’Aversa non lo faceva giocare, e invece ha giocato tantissimo”.

Tutte le parole di Saverio Sticchi Damiani e Pantaleo Corvino nell’odierna conferenza stampa

Subscribe
Notificami
guest

10 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
23 giorni fa

Quello che infastidisce è il modo, nel pieno diritto di farlo

Nando294
Nando294
24 giorni fa

Strefezza era scontento perché si rendeva conto che il mister puntava più su Banda e Almqvist, però sinceramente le sue chance le ha avute e le ha toppate tutte. Per me ha fatto bene la società a vederlo.

vanessa cashback
vanessa cashback
24 giorni fa
Reply to  Nando294

un commeto giusto, era da febbraio scorso che non ne mmesteva una

alexxx
alexxx
24 giorni fa

Hahaha e noi dovremmo berci queste dichiarazioni…

bari vergogna del sud
bari vergogna del sud
24 giorni fa
Reply to  alexxx

no tu bevi la diarrea barese

Lupetto
Lupetto
24 giorni fa

era da un anno che era sparito ha fatto 2 miseri gol e lo ha sottolineato anche il corvo, mi dispiace ma questa e’ la serie A e non giochiamo contro il bari o la feralpi salo'(che secondo me e’ piu’ forte del beri)

carlo
carlo
24 giorni fa

Purtroppo il calcio non è matematica. Semmai statistica. Per avere delle statistiche corrette occorre però considerare tutti gli elementi utili. Purtroppo noi tifosi abbiamo la grave colpa di affezionarci a qualche giocatore. Chiediamo scusa…..

La Redazione
La Redazione
24 giorni fa
Reply to  carlo

bravo vai a Cannole e passa da que lcesso di bari

Lupetto
Lupetto
24 giorni fa
Reply to  carlo

a cannole tira na brutta aria , mi dispiace ma sei un fallimento anche da fake-tifoso, figuriamoci nella vita, che poveraccio, mama ke puzza di kozze

Lupetto
Lupetto
24 giorni fa
Reply to  carlo

a me non aveva mai fatto impazzire, buono per la b, sufficente per la A, ma pierotti e’ piu’ giovane e forte, con piu’ fisico, AUGURI

Articoli correlati

La gara contro il Frosinone rappresenta un ritorno al passato per Guido Angelozzi, ds dei...
Nella giornata in cui sono in programma ben quattro scontri diretti le due ex sorprese...
Il fischietto di Torre Annunziata ritrova i giallorossi dopo l’ultima partita arbitrata proprio contro i...

Dal Network

Queste le parole del numero uno del Napoli, raccolte da Gazzetta.it, sul momento economico finanziario...
In occasione della sconfitta contro la Juventus, gara che ha accentuato la crisi dei ciociari,...
Calcio Lecce