Calcio Lecce
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Lecce, occhio in difesa. Quinta partita di fila con due (o più) gol incassati

All'Olimpico Grande Torino, i giallorossi hanno incassato due reti restando senza punti all'attivo

L’imperativo è subire meno gol. Tra le criticità del Lecce di questa prima parte di febbraio c’è la cronicità di un male difensivo. Con la sconfitta di ieri, sono diventate cinque le partite consecutive con due gol al passivo. Dopo Lazio-Lecce 1-0, con il Lecce superato dal gol di Felipe Anderson, ci sono stati i ko con Juventus (3-0), la rimonta subita a Genova (2-1), l’uno due incassato dalla Fiorentina prima dell’incredibile 3-2 nel recupero e, prima di ieri, il poker servito dal Bologna di Thiago Motta. Troppi gol per una squadra sì propositiva ma pur sempre impegnata nella lotta salvezza, dove solidità, personalità e cinismo contano tantissimo soprattutto nel girone di ritorno.

Il dato diventa ancor più emblematico se si ragiona sul fatto che ieri tra i migliori in campo c’è stato anche Wladimiro Falcone. Dopo gli errori di Bologna, il numero 30 ha ritardato il raddoppio torinista compiendo una parata maiuscola sul colpo di testa di Sanabria, prima della capocciata vincente di Zapata seguita all’espulsione di Pongracic.

Più volte, Roberto D’Aversa non ha nascosto il disappunto per il trend. Anche dopo la vittoria contro la Fiorentina, il tecnico ha sottolineato quest’aspetto che desidera migliorare per proseguire verso l’obiettivo salvezza. “Spesso e volentieri il risultato dipende dal miglioramento -dichiarava il trainer prima della partita di Bologna-. Per vincere non sempre dobbiamo fare 3 o 2 gol, sono aspetti da migliorare, anche nell’aspetto positivo c’è da migliorare”. Il rischio di allungare a sei questa striscia poco invidiabile è concreto, visto che domenica a Lecce arriva l’Inter. Conteranno solo i punti, e, parafrasando Zeman, l’importante è sempre siglare un gol in più. Quando però la qualità offensiva a disposizione però sembra inferiore a quella del Lecce 2004/2005, l’esigenza di lavorare sulla fase difensiva sembra chiara. Augurando infine tanta salute a Wladimiro Falcone

Subscribe
Notificami
guest

14 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Io x protesta oppure dare un segno alla squadra provare a non andare allo stadio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Intanto il Verona (smantellato) raccoglie punti, oggi con la Juve!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Forse sono l’unico che le vede presi un sacco di gol dai vertici dell’area di rigore ma sto girasole ste cose le vede o ha le fette te salame

Leccese
Leccese
2 mesi fa

D Aversa deve andare VIA SUBITO.

Giuseppe
Giuseppe
2 mesi fa

Grandissimo Di Mariano uno dei migliori esterni che il Lecce ha avuto per cross in area per gli attaccanti, cosa che i due titolari in squadra non hanno mai fatto, giocano solo x se stessi, stesso dicasi x Strefezza, stesso dicasi x Coda calciatori che ha detta di qualcuno NON di serie A ed osservare titolari che corrono in campo dinoccolando aspettando la punizione o il calcio d’angolo( Impietoso) per gli attaccanti (Ipotetici).

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa
Reply to  Giuseppe

Quelli che hai citato stanno dimostrando altrove di essere dei veri professionisti. E ce ne siamo sbarazzati troppo facilmente.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Una delle peggiori difese del campionato per gol incassati, una delle squadre che ha segnato di meno in campionato, una delle poche a non aver mai vinto fuori casa, da novembre in poi siamo la squadra che ha fatto meno punti. Questi sono i numeri cara società e mister che dovete snocciolare nelle vostre conferenze stampa, abbiate più rispetto del tifoso che paga lo spettacolo (indecente). Campagna acquisti inesistente, venduto persino l’unico che poteva farci fare la differenza Strefezza. Avete millantato una rosa di 100 milioni? Vendiamoli allora questi mercenari, così ci dimostrate che corrisponde a verità.

Giuseppe
Giuseppe
2 mesi fa

Non abbiamo Jhulman l’incontrista,l’interditore che legava le tre fasi unitamente a Strefezza, difesa che sbaglia spesso sulle palle inattive e sulle chiusure degli esterni avversari, da qui la necessità di vedere sempre Blinn in campo.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Se ti regalano una squadra e non hai la patente per guidarla poi vai a sbattere.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

“Si riscopre…”

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Come con Liverani…il problema è dell’allenatore

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Falcone, Gendray, Pongracic, Baschirotto, Gallo;
Liverani se li sarebbe sognati.

Leccemio
Leccemio
2 mesi fa

Noi tifosi vogliamo sapere perché il Mister o chi per lui si ostina spudoratamente con sto c…o di 433 sempre e comunque !!! Vogliamo un chiarimento!!!

Leccese
Leccese
2 mesi fa

D Aversa va esonerato altrimenti si retrocede in B

Articoli correlati

L’allenatore ravennate incontrerà anche quest’anno la squadra giallorossa...
gotti
L’allenatore di Porto Viro incontrerà per la nona volta gli emiliani, la compagine più sfidata...
Il direttore sportivo originario di Castellammare di Stabia, ex calciatore del Lecce con ben 222...

Dal Network

Il centrocampista equatoguineano ha parlato dell'importante match in programma domenica contro la squadra di Luca...
Piove sul bagnato in casa Salernitana, prossima alla retrocessione in B dopo una stagione disgraziata:...
L'ex portiere, tra le altre di Chievo Verona e Palermo, ha detto la sua sulla...

Altre notizie

Calcio Lecce