Resta in contatto

News

GdM – Di Matteo: “Speravo di giocare. Non sono andato via prima perché…”

Il 31enne, fresco svincolato dopo la scadenza del contratto, ha raccontato la sua annata da separato in casa. Restano vivi però i ricordi della stagione 2017/2018

Luca Di Matteo ha concesso un’intervista all’edizione leccese della Gazzetta del Mezzogiorno. Il calciatore, senza squadra dopo il termine del suo accordo con il Lecce, ha parlato del campionato appena concluso, passato con sofferenza per le zero presenze accumulate

IN LISTA TRASFERIMENTO. “In estate ero tra quelli che dovevano andare via. Ho deciso di restare perché volevo giocarmi la mia chance dopo aver conquistato la promozione. Avevo 150 presenze in B, il torneo dove ho militato di più. Le cose non sono andate così. Mi sono sempre allenato al massimo ma non sono stato mai schierato”.

PERUGIA. “Speravo di esordire nel match di Perugia, quando il reparto arretrato era in piena emergenza. Ma niente. Ho sofferto, ma sono sempre rimasto al mio posto. La compattezza del gruppo era sacra. I risultati hanno dato ragione alle scelte dell’allenatore. Magari ho sbagliato io qualcosa”

GENNAIO. Di Matteo svela poi il suo mancato addio nello scorso inverno: “Con mia moglie Lorenza e la piccola Vittoria attendevamo la nascita della secondogenita Carlotta. Affrontare un trasloco in queste condizioni non era cosa. Poi, ho ricevuto proposte non irrinunciabili. Infine, era difficile lasciare uno spogliatoio dove mi ero perfettamente integrato.

SERIE C. “L’anno prima? Grande stagione, il Lecce era reduce da cinque campionati in C e la piazza mal digeriva la categoria. Grazie alla forza del gruppo abbiamo superato i periodi delicati. La vittoria con la Paganese resterà per sempre nel mio cuore”.

FUTURO. Di Matteo non ha ancora scelto la prossima squadra: “Ho in piedi alcune situazioni in divenire. Il mio procuratore le sta vagliando tutte e alla fine prenderemo insieme una decisione. Voglio tornare a essere protagonista in campo”. 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Un calciatore esemplare, un campione che avrebbe meritato di più. Purtroppo come regista nella sua Argentina c'era un certo Diego Maradona... ma..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Volevo dire Curva Nord, ma è uscito Curva Sud. Un lapsus, dovuto al contenuto del mio intervento...."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Barbas era il numero 1 gli altri tutti dietro, chi non è più giovane e ha visto giocare Beto ti dice senza paura di essere smentito che era uno dei..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Per chi era tutte le domeniche allo stadio e un ricordo che ancora oggi si sente la mancanza si sente soprattutto come spogliatoio nonostante era di..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da News