Resta in contatto

News

Liverani: “Umiltà, gruppo e altri quattro acquisti per far tornare il Lecce grande”

Il tecnico giallorosso ha snocciolato temi caldi come approccio alla A e mercato: “C’è grande entusiasmo. Meluso sta lavorando bene”.

Si è tenuta poco fa presso la sala stampa dello stadio Via del Mare la prima conferenza stampa della stagione da parte di mister Fabio Liverani. Il tecnico giallorosso, prima di dirigere l’ultimo allenamento pre-ritiro e dunque partire per il Trentino con la squadra, si è pronunciato sugli aspetti che più attirano l’attenzione nel precampionato del Lecce.

ENTUSIASMO. “Siamo pronti per una nuova stagione, e non vediamo l’ora di iniziare a fare sul serio. La squadra è entusiasta così come lo è la piazza. Non avevamo dubbi in merito, i tifosi hanno sempre dimostrato il loro calore e gli abbonamenti ne sono la conseguenza. Sarà dura, sarà un percorso in salita e dobbiamo lavorare per farci trovare pronti. Fino a poco fa era impensabile apprestarci ad affrontare i grandi club del campionato italiano. Con la stessa solita umiltà dobbiamo affrontare anche questa sfida”.

GRUPPO. “Dobbiamo essere bravi a fare i passi giusti, sarà un percorso difficile e va creata l’alchimia giusta già in ritiro. Veniamo da due stagioni in cui la differenza è stata fatta dal gruppo, e ora lo sarà ancora di più perché con alcune delle nostre future avversarie il gap tecnico è incolmabile”.

NEO ARRIVATI. “Circa i nuovi non avevamo dubbi dal punto di vista tecnico. Li abbiamo presi perché credevamo molto nelle loro caratteristiche. Per il resto li conosceremo meglio in ritiro per capire come valorizzare le qualità di tutti e migliorare i difetti che ognuno ha. Non c’è mai un’idea sola. Lapadula può fare più ruoli, in ogni caso in ritiro prepareremo moduli alternativi al 4-3-1-2.

MERCATO FUTURO. “Con il direttore ci troviamo d’accordo su tutti gli aspetti. Manca qualcosina e so che completeremo la rosa in tempo, non ho dubbi o paure né fretta in questo anche perché c’è tempo, e per ora va bene così. Ci dovrebbero essere 3 o 4 elementi in entrata. Yilmaz non è un giocatore nostro, ma è una possibilità. Se arriva sarà ben accetto, altrimenti avremo alternative valide”.

CRESCITA PERSONALE. “Sono migliorato molto da quando sono arrivato a Lecce. Ho incontrato tante persone ed affrontato tante esperienze diverse che mi hanno fatto crescere. Credo di essere pronto a questa importante esperienza, anche se poi a parlare saranno i risultati. Ai calciatori confermati reduci dalla promozione devo molto se non tutto. Con loro ho un gran rapporto, e punterò molto su di loro anche quest’anno”.

MIHAJLOVIC. “Sinisa per me è stato un compagno ed è un grande amico. Conosco l’uomo, e spero che possa lottare e vincere anche su questo piano come ha sempre fatto, per sé e per la sua famiglia”.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Un calciatore esemplare, un campione che avrebbe meritato di più. Purtroppo come regista nella sua Argentina c'era un certo Diego Maradona... ma..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Volevo dire Curva Nord, ma è uscito Curva Sud. Un lapsus, dovuto al contenuto del mio intervento...."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Barbas era il numero 1 gli altri tutti dietro, chi non è più giovane e ha visto giocare Beto ti dice senza paura di essere smentito che era uno dei..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Per chi era tutte le domeniche allo stadio e un ricordo che ancora oggi si sente la mancanza si sente soprattutto come spogliatoio nonostante era di..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da News