Resta in contatto

News

Giacomazzi: “Grande fiducia nelle idee di Liverani. In A servirà essere uniti”

L’ex capitano del Lecce, con la cui maglia è recordman di presenze in Serie A, ha detto la sua sul ritorno dei giallorossi nel massimo campionato.

Guillermo Giacomazzi è stato protagonista ieri sera, presso il centro sportivo Kick-Off di Cavallino, dell’incontro benefico “Calci socialmente utili”. Nel dopogara, ai nostri microfoni, l’uruguagio si è pronunciato sull’imminente stagione del Lecce.

OLTRE LE DIFFICOLTA’. “C’è grande entusiasmo per quanto fatto di recente da parte dei giallorossi, e io da tifoso sono contentissimo. La Serie A, però, sarà molto complicata. Si sa che le neopromosse sono dietro dal punto di vista dell’organico, almeno in partenza. Sarà normale andare incontro a delle difficoltà. Gestire le sconfitte è vitale, perché in A si possono perdere 3-4 partire consecutive o 20 in totale e salvarsi tranquillamente. Allenatori, calciatori, club e tifosi devono restare sempre uniti”.

MENTALITA’. “L’idea di gioco è stato il punto forte del Lecce di Liverani, ed è giusto che si proceda in questo senso anche in una categoria superiore. Bisogna sempre credere fermamente in quello che si fa, nella propria mentalità di gioco. È fondamentale anche avere un equilibrio, soprattutto in un campionato così difficile. E soprattutto deve esserci comunione d’intenti, con le idee del tecnico che devono essere condivise dalla società”.

ROSA. “Se Liverani dice che a questa squadra manca una punta, io sono d’accordo con lui. Ha fatto grandi cose per il Lecce, dimostrando di saperci fare. Nessuno meglio di lui, inoltre, può dirci cosa manca a questa squadra per essere pronta ad affrontare il massimo campionato”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Volevo dire Curva Nord, ma è uscito Curva Sud. Un lapsus, dovuto al contenuto del mio intervento...."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Barbas era il numero 1 gli altri tutti dietro, chi non è più giovane e ha visto giocare Beto ti dice senza paura di essere smentito che era uno dei..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Boniek purtroppo era invidioso di lui, perché non arrivava al suo livello. Come faceva a dirigerlo?"

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Per chi era tutte le domeniche allo stadio e un ricordo che ancora oggi si sente la mancanza si sente soprattutto come spogliatoio nonostante era di..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da News