Calcio Lecce
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Babacar, segui loro! Lucarelli, Cheva, Baclet e gli altri bomber al debutto in campionato

Torino-Lecce di oggi rappresenterà quasi sicuramente il debutto in Serie A del senegalese con la maglia del Lecce. Scopriamo gli altri attaccanti capaci di inaugurare con un gol la propria esperienza.

Khouma Babacar è pronto all’esordio nel club salentino. Che sia dal 1′ o a partita in corso, l’ex Sassuolo scenderà finalmente in campo in una gara ufficiale dopo i giorni di adattamento e il test amichevole con il Cosenza. I tifosi si augurano che la prima di Baba con la maglia giallorossa (o verosimilmente bianca stasera) sia accompagnata da una rete. Ma quanti attaccanti sono riusciti a iniziare così?

Per completezza d’analisi, abbiamo esaminato il periodo che va dalla stagione 1999/2000 in poi, indicando per debutto, ovviamente, le partite nei campionati ed escludendo gli impegni estivi in Coppa Italia che, comunque, per qualche caso saranno menzionati. Gianluca Lapadula, compagno (o concorrente, chissà) del numero 30 ha iniziato così nel Salento con la doppietta rifilata alla Salernitana. E’ mancato però il bis in campionato.

LUKA, VUGA E CHEVA. In principio ci fu Cristiano Lucarelli, ritornato a Lecce ad essere Cristiano-gol. Il bomber giunto con tanta voglia di riscatto dal Valencia fece alzare la già caldissima temperatura del Via del Mare il 29 agosto 1999. L’impianto era stracolmo per il debutto dell’undici di Cavasin contro il Milan campione d’Italia. Il 2-2 finale fu certificato dalla zampata del livornese, che di gol in campionato con il Lecce ne segnerà altri 26. Davor Vugrinec inaugurò con gol Coppa Italia (a Cosenza) e Serie A (Perugia-Lecce 1-1) nell’atipico campionato cominciato il 1 ottobre. Indimenticabile fu il battesimo di Javier Ernesto Chevanton il 26 agosto 2001: oltre alla tradizionale festa di Sant’Oronzo si celebrò la pazzia dell’uruguaiano. Palla rubata a Frey e tocco morbido a portare in vantaggio i suoi (finirà 1-1).

IN B. Per arrivare a un esordio con gol di un centravanti bisogna arrivare sino al 2006. Zdenek Zeman torna sulla panchina del Lecce per intraprendere la difficile Serie B con Napoli, Juventus e Genoa e davanti si punta su Pablo Daniel Osvaldo. L’argentino resterà solo 6 mesi nel Salento, ma al 72′ di Lecce-Albinoleffe 3-1, dopo i punti segnati da Giacomazzi e Valdes, c’è già la sua firma. Un peccato non averlo sfruttato a dovere. L’anno dopo è la volta del papadopuliano Elvis Abbruscato. Il partner di Tiribocchi deciderà la vittoria a Frosinone nella prima giornata della Serie B 2007/2008, quella conclusa in gloria poi nella finale vinta sull’Albinoleffe.

L’UOMO DEI TRE RECORD E IL CAPITANO. Il trittico di debutti felici in cadetteria si conclude con Alain Baclet. In verità il suo “primo” debutto, in Coppa Italia contro il Vico Equense, basterà già per farlo rimanere nella storia. Il francese, a segno quattro volte, diverrà dapprima il recordman del Lecce di marcature in una sola partita (triplette per Di Chiara e Cipriani) e poi, a competizione finita, il capocannoniere della Coppa Italia con Rachid Arma e Adrian Mutu. In tutto ciò, non mancò il gol alla prima giornata in campionato. Uno? Meglio due. Il francese spostò gli equilibri di Lecce-Ancona 3-0, gara di un altro bellissimo e romantico gol al debutto, quello dell’ex capitano Franco Lepore che punta (esterna) lo è stata in qualche modo a Varese.

DDM. Il 2009/2010 rappresentò anche l’arrivo a Lecce di David Di Michele. Giunto dal Torino, l’ex azzurro subentrò a Marilungo in Frosinone-Lecce e mise lo zampino nello 0-4 finale.

ANNI DI LEGA PRO. Il racconto sprofonda poi nel periodo della Lega Pro. Dopo la doppia retrocessione d’ufficio, il primo Lecce allestito dalla proprietà Tesoro poté contare su Salvatore Foti. Il lungagnone, poi falcidiato dai problemi fisici, esordì al Via del Mare il 16 settembre 2012 e firmò il successo con il San Marino. Fu debutto con gol anche per Fabrizio Miccoli. Il Romario del Salento inaugurò la love story con la maglia del cuore con l’iniziale vantaggio, poi rimontato da Ginestra e Siniscalchi, all’Arechi di Salerno.

EROI DELLA PROMOZIONE. Salvatore Caturano arrivò al Lecce nel gennaio del 2016 dopo i grandi numeri fatti vedere col Melfi e l’occasione mancata al Bari. Il debutto salentino, un Lupa Castelli Romani-Lecce 1-1 che oggi fa rabbrividire gli esteti, vide già le sue gesta realizzative al 73′. Peccato per il pari di Mastropietro incassato a 3′ dalla fine. Un altro 1-1 dette il via all’avventura di Matteo Di Piazza, a segno al Fanuzzi di Brindisi due anni fa contro il Francavilla. L’annata si concluse con il tanto agognato salto in B, centrato anche grazie a Andrea Saraniti, l’apriscatole acquistato in inverno. Il palermitano debuttò al meglio inaugurando al 12′ nel tabellino di Lecce-Catanzaro 3-1 del 4 febbraio 2018. Correva il 2018 e si battagliava ancora in C, ora Babacar potrebbe allungare l’elenco dei debuttanti in rete all’Olimpico Grande Torino. Mica male l’idea…

 

Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] sponde e un tiro al volo parato da Sirigu avrebbero potuto rendere Babacar già Re Mida (qui tutti i bomber marcatori al debutto col il Lecce). Il primo lieto fine, o capitolo, della storia c’è, anche se la piazza pensa a un altro, […]

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Magari a chir sand medece….

Articoli correlati

Rispetto a un anno fa la quartultima ha 4 punti in meno, mentre la terzultima...
Il collega Andrea Campioni ha raccontato nel dettaglio la situazione in casa gialloazzurra nella nostra...
DiFra ritrova i giallorossi da avversario dopo la mezza stagione del debutto nella massima serie...

Dal Network

Il patron della Lazio e senatore di Forza Italia vuole cambiare il ruolo decisione della...
Queste le parole del numero uno del Napoli, raccolte da Gazzetta.it, sul momento economico finanziario...
Calcio Lecce