Resta in contatto

News

Le pagelle del Torino: Belotti è l’unico a salvarsi. Sirigu, serata no!

Torino-Lecce, le pagelle dei granata: Berenguer ha le polveri bagnate, Sirigu: responsabilità sui gol

Sirigu 5 – Nel primo tempo esce in ritardo e rischia di farsi male, poi respinge male in occasione dei due gol e permette a Farias e Mancosu di bucarlo. Da salvare solo un super intervento su Babacar, ma non basta.

Izzo 6,5 – Il migliore in campo della difesa del Torino, non permette mai a Lapadula di entrare verso il centro, chiude ogni spazio e infatti il Lecce gira a largo.

Djidji 5 – Si perde Farias in occasione del gol, quando si guarda il pallone, partita assolutamente da dimenticare.

Bonifazi 5,5 – Prestazione sicuramente migliore deluso compagno di reparto, ma anche lui si addormenta sulla ribattuta di Sirigu in occasione del gol di Mancosu.

De Silvestri 5,5 – Lotta e combatte sulla fascia, nel finale, prima di uscire, potrebbe pareggiare con un colpo di testa da posizione ravvicinata, ma non è un’attaccante

Baselli 5,5 – Majer probabilmente non se lo aspettava così veloce e aggressivo che lo pressa a tutto campo, finendo così quasi per vedere tutti i duelli, finendo per sparire dalla manovra. (72′ Verdi 5,5 – Tutti si aspettavano da lui la scossa, ma non è fortunato perchè entra e il Lecce segna e la gara perciò appare compromessa).

Rincon 5,5 – Si fa saltare, facile, da Majer in occasione del gol di Farias, per il resto lotta e combatte in mezzo al campo senza però riuscire ad incidere e far ripartire il Toro, spesso impreciso.

Meite 5 – Perde molti contrasti contro Tachtsidis, che ha un passo più lento del suo, ma arriva sempre prima sul pallone. Prova a dialogare con i compagni ma sbaglia appoggi semplici.

Aina 5 – Come spesso gli succede, denuncia qualche disagio quando si tratta di difendere. Proprio uno di questi innesca la doppia conclusione di Farias, che poi segna. Davanti, poi, si vede poco e nulla.

Berenguer 5,5 – Nel primo tempo si fa notare solo per un ammonizione per un fallo su Falco, per il resto è fuori dal gioco di Mazzarri, non riesce mai ad innescare Belotti che rimane troppo solo. ( 46′ Zaza 6,5 – Entra e da vivacità all’attacco con il suo dinamismo, un’assist per il gol annullato a Belotti e poi un rigore guadagnato. Ma perchè era in panchina all’inizio?).

Belotti 7 -E’ l’unico che ci crede dall’inizio alla fine. Segna un gol ma in fuorigioco, da solo fa impazzire Rossettini, realizza un rigore e nel finale va vicino al secondo con Rispoli che lo bracca. E’ uno dei pochi a salvarsi in una serata grigia.

All. Mazzarri 5 – Un Torino così deludente in pochi, sinceramente, se lo aspettavano. I granata partono bene ma è un’illusione: poche idee, poca solidità difensiva. Stavolta il solo carattere non basta.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Il ricordo di mister Carletto mi rimanda indietro nel tempo,sino agli spareggi di Pescara e San Benedetto, avevo appena compiuto 18 anni. Mai più..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Un Mito...come anche un sogno avere e ritrovare un altro barbas ca mina le bombe."

Cristiano Lucarelli

Ultimo commento: "[…] La doppia soddisfazione con le big inaugurò la stagione 1999/00. Pareggio al Via del Mare con il Milan alla prima e, alla quarta, il 2-0..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Tecnicamente il più forte centravanti che ha indossato la nostra maglia 💛❤️"

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Per me era l'esordio al via del mare (indimenticabile), tribuna ovest (nostalgia), avevo 6 anni. Lecce-Trapani 0 a 0. Mio padre, affianco a me dice:"..."
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News