Resta in contatto

News

Samp-Lecce, punti bollenti in palio: stasera sarà una battaglia

rossettini

I giallorossi vogliono dare continuità ai pari con Milan e Juve e tenersi fuori dalla zona calda, i blucerchiati hanno bisogno di muovere una classifica da bollino rosso.

Alle 21 si alzerà si sipario sul Luigi Ferraris di Genova, palcoscenico del testa a testa principale del decimo turno nella zona di bassa classifica. Sampdoria e Lecce si sfideranno in un match che non mette in palio solo tre punti, ma anche motivazioni che potrebbero spingere o stoppare i giallorossi e rilanciare o affossare i blucerchiati.

Quel che è sicuro è che il match di Marassi sarà una battaglia. L’ambiente doriano è infatti a dir poco carico, tra voglia di riscatto e malcelate tensioni. I tifosi restano al fianco della squadra, comunque “avvisata” da un eloquente striscione apparso a Bogliasco, ma contro una società indicata come responsabile del pessimo avvio. I calciatori sono da tempo contratti, come bloccati, e il solo gol messo a segno dall’ex re dei bomber Quagliarella ne è il simbolo.

A provare a spegnere l’incendio blucerchiato alimentato e che alimenta a sua volta lo spauracchio ultimo posto c’è Ranieri. La Samp con lui ha palesato seppur minimi miglioramenti, ed arriva alla sfida con il Lecce con qualche piccola certezza in più. Di sicuro c’è che i liguri saranno affamatissimi, e laddove non arriverà un gioco latitante certamente la metteranno sulla lotta, anche e soprattutto fisica.

Ne deve essere consapevole l’undici di Fabio Liverani. E consapevolezza non vuol certo dire snaturarsi, né snaturare la propria idea di calcio, di approccio propositivo al match. Vuol dire invece essere pronti a misurarsi sul piano dell’aggressività, nell’intensità magari non tecnica ma sicuramente fisica e atletica.

Con Milan e Juve, due squadre che hanno spinto eccome per far valere la propria caratura tecnica nettamente superiore, la gestione complessiva del match è stata adeguata. E, di conseguenza, premiata da risultati andati oltre le previsioni. Stasera il registro sarà tutt’altro, e il Lecce non deve farsi trovare impreparato.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Volevo dire Curva Nord, ma è uscito Curva Sud. Un lapsus, dovuto al contenuto del mio intervento...."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Barbas era il numero 1 gli altri tutti dietro, chi non è più giovane e ha visto giocare Beto ti dice senza paura di essere smentito che era uno dei..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Boniek purtroppo era invidioso di lui, perché non arrivava al suo livello. Come faceva a dirigerlo?"

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Per chi era tutte le domeniche allo stadio e un ricordo che ancora oggi si sente la mancanza si sente soprattutto come spogliatoio nonostante era di..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da News