Resta in contatto

Approfondimenti

LA primA di LA MAntiA, ora la concorrenza

Contro la Lazio è arrivato il primo gol nella massima serie del bomber di Marino, in rete alla sesta presenza. Tanti tifosi chiedono un suo impiego più continuo, ora cosa succederà?

Il capocannoniere della promozione ha colpito anche in Serie A. Andrea La Mantia ha iscritto il suo nome nel tabellino dei marcatori domenica scorsa. Dopo un’estate passata a seguire i tormentoni di mercato sull’attacco del Lecce e a respingere il corteggiamento più o meno palesato di Frosinone e Salernitana, il romano si sta giocando le sue chance nel progetto giallorosso di Liverani.

IL BOOM. Buona la sesta, pensano i fan di La Mantia, innamoratisi di lui nella storica cavalcata che ha portato in paradiso i salentini con anche grazie alla sontuosa accelerazione personale nel girone di ritorno. Ai 6 gol nel girone d’andata (prima rete leccese a Livorno alla terza presenza il 25 settembre 2018) sono seguite le 11 firme del ritorno, dove LaMa è stata una delle armi speciali di un Lecce che, da rivelazione della cadetteria, è divenuto dominatore. Oltre alle reti, anche 8 assist hanno aumentato il peso specifico di un elemento giudicato da Liverani nel raggiungimento del suo apice come “un attaccante capace finalmente di ragionare da atleta”.

PRIMA DEL LECCE. A esagerare con l’ottimismo c’è da sorridere, se, con le dovute proporzioni, il paragone si riproporrà anche quest’anno. La fisicità dell’ex attaccante dell’Entella, idealmente, non è adeguata ad un ingresso in forma già dalle prime partite e, in più, c’è l’ovvio adattamento alla massima serie per un calciatore divenuto decisivo ai vertici della Serie B soltanto lo scorso anno, dopo due tornei a combattere nella zona salvezza, oltre che coi liguri, con la Pro Vercelli.

DEBUTTO AL MEAZZA E… La Mantia ha partecipato al debutto del Lecce in A a San Siro contro l’Inter, impiegandosi con sufficienza nonostante le difficoltà dettate dai forti avversari e dai nuovi dettami richiesti da Liverani in un 4-3-1-2 camaleontico dal centrocampo in su. A degli spezzoni con Verona, Spal e Roma, poi, è seguita l’altra presenza dal 1′ al Gewiss Stadium di Bergamo. In una partita infausta per i giallorossi, La Mantia ha sfiorato il gol della bandiera nell’unica occasione da gol leccese, trovando la parata di Gollini.

LA MA-GOL. In Lazio-Lecce, La Mantia ha sostituito Babacar dopo il misfatto del rigore reclamato e sbagliato. Al cambio, scelta che i tifosi scontenti del senegalese vorrebbero si ripetesse anche col Cagliari, è seguita l’inzuccata vincente a fissare il punteggio finale sul 4-2.

PASSATO. Il primo gol in Serie A è un ideale continuum con i segnali che han fatto sognare il Via del Mare nello scorso campionato. Cross di Petriccione sul secondo palo e colpo di testa schiacciato in rete a seguito di un taglio perfetto ad aggirare il dispositivo difensivo avversario. Tante volte quest’asse ha regalato emozioni nelle fasi clou della crescita del Lecce, con La Mantia in coppia con Falco supportato da Marco Mancosu. Su tutte, si ricorda l’azione fotocopia che ha deciso il derby Lecce-Foggia del 9 marzo scorso.

LE IDEE. Dando per assodato lo stile di gioco adottato dal Lecce 2019/2020, è facile immaginare un La Mantia pronto a decidere in più modi. Oltre alla riproposizione della coppia-gol di B con Falco, il 28enne, oltre che a Roma, ha già giocato con Lapadula in casa dell’Inter. Infine, per caratteristiche, sarebbe proponibile al momento anche un ipotetico duo La Mantia-Farias. Al mix degli elementi c’è Liverani, ciò che dà emozioni e speranze ai tifosi è che nella giostra del gol in A c’è anche Andrea La Mantia.

21 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
21 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Daniele Vitale
Daniele Vitale
7 mesi fa

MERITA di avere assolutamente la sua chance. Lui è un “finalizzatore”. Se facessimo un rapporto tra minuti giocati e risultanti ottenuti, lui sarebbe uno dei migliori. Ha segnato nonostante i pochi minuti giocati, pensiamo un poco cosa potrebbe fare se giocasse un intera partita. MERITA, MERITA, MERITA.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Abbiamo un buon parco attaccanti…La Mantia può giocare anche con Babacar…e non è improbabile che accada…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

?❤️?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Parlano i fatti minuti giocati/goal realizzati: Lamantia preferibile a Babacar ma a condizione che sia affiancato da un altro attaccante e spalleggiato da Falco. Ormai consideramo come finalizzatori Lapadula Farias Falco Lamantia, col fiuto del goal…. fino a smentita eventualmente Mancosu che come Babacar non ha un tiro preciso e potente.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Deve avere le sue chance,non è inferiore a tanti altri attaccanti,quindi merita di giocare.
Vedrei bene la coppia lapa-lama!??❤❤

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

La mantia tutta la vita…babacar presuntuoso e svogliato

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Io

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Fatelo giocare farà bene

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

La Mantia deve giocare

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Più La Mantia meno Babacar..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

È da inizio campionato che lo sostengo..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Si.insieme a lapadula

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Grandioso La Mantia

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Ognuno ha il suo ruolo è come un grande puzzle tutti i pezzi servono tempo a tempo il campionato e lungo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

La Mantia merita il posto, da non tralasciare che a gennaio ci vuole un bomber di peso al posto di Babacar, che cederei con piacere, oltre alla ricostruzione di una difesa che ci permetta di cambiare il modulo di gioco.

Massimo
Massimo
7 mesi fa

Ma se non lo puoi cedere e se si salva è obbligato a comprarlo se no sai no scrivere cazzate

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

In questa squadra ci sono 17/18 titolari.
Se La Mantia non fosse stato considerato utile per la serie A, sarebbe stato ceduto in estate.
Il resto sono solo chiacchiere che non fanno bene all’ambiente.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Se deve giocare titolare o meno spetta al mister, io posso soltanto dire che sia La Mantia che Babacar hanno bisogno di riacquisire fiducia nelle loro capacità, tutti e 2 possono essere fondamentali per la salvezza, magari La Mantia merita qualche chance in più.
Il tempo a loro disposizione purtroppo stringe, mi auguro per loro che facciano in fretta.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

La Mantia merita una chance dall’inizio, il fatto che abbia segnato è un fattore importante.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Merita perché sa cosa significa lottare e soffrire.. Insieme a lapadula forberebbero un tandem interessante..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Io. Merita di giocare, ha lottato con tutta la squadra lo scorso anno.. È un giocatore che merita. La coppia lapa e lama per me è vincente, anche perché hanno caratteristiche diverse che insieme si possono fondere bene.

Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ricordo una partita...non mi ricordo quale.punizione molto oltre l'angolo sinistro ldell'area avversaria. Dalla tribuna si intravedeva uno spicchio..."

Pedro Pablo Pasculli

Ultimo commento: "Pedro Pablo.. un grande professionista.. ricordo i suoi gol.. soprattutto quello a Bari su punizione quando mancavano pochi minuti alla fine e..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Tanti sono i ricordi. I gol ..le sgroppate sulla destra..in particolare ricordo il gol al volo di destro a Cremona. Vincemmo 1-0 e fu una vittoria..."

Anselmo Bislenghi

Ultimo commento: "Nonnogol!"

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Mirko, Grande evasore"
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti