Resta in contatto

Approfondimenti

Donati è il jolly della difesa. Chi andrà al centro contro la Sampdoria?

All’Allianz Stadium, Fabio Liverani ha presentato un’altra novità tattica: Giulio Donati centrale destro nella difesa a tre. L’idea potrà essere riproposta anche in altre occasioni? E che retroguardia si potrà immaginare per l’importante sfida di mercoledì con la Sampdoria?

Giulio Donati è il jolly della difesa giallorossa. Arrivato a novembre per il ricondizionamento fisico dopo un periodo di stop seguito alla chiusura della storia con il Mainz, il difensore di Pietrasanta ha dapprima convinto lo staff e poi si è velocemente guadagnato un posto da titolare nello scacchiere. Lui, difensore destro naturale, a Torino è stato dirottato al centro del terzetto arretrato con Lucioni e Paz. Non è il primo cambio di ruolo per l’eclettico atleta, schierato a sinistra nel quartetto difensivo in occasione delle gare vinte contro Torino e Napoli.

Una serie di belle prestazioni fanno di lui un elemento imprescindibile nell’economia di un reparto che veste, purtroppo, la maglia nera di peggior difesa della Serie A. Ad onor del vero, la situazione emergenziale della rosa potrebbe aver esposto il tecnico a molte scelte di fortuna, ma c’è da sottolineare che l’adattamento di Donati al centro è stata una soluzione preferita all’impiego dall’inizio dei centrali di ruolo Rossettini (febbricitante) e Meccariello (impiegato con il Milan).

Pur naufragando nel mare di dominio Juventus, soprattutto a seguito della superiorità numerica, Donati ha affrontato con coraggio i tenori offensivi della Juventus Cristiano Ronaldo-Dybala-Higuain-Bernardeschi, facendo vedere delle buone chiusure. Una, spettacolare, ha impedito il tap-in vincente a Higuain su cross di Douglas Costa. In più, il30enne ha sbagliato pochissimi appoggi in fase di costruzione, fondamentale tanto caro a Liverani, allenatore amante della costruzione dal basso.

Ora, i tempi veloci di questa strana fine di Serie A 2019/2020 costringono gli allenatori a scelte azzardate e difficili. In casa con la Sampdoria, mercoledì sera alle 21.45, mancherà Fabio Lucioni, squalificato dopo il cartellino rosso incassato per il fallo da ultimo uomo su Bentancur.

Come spesso accade anche in altri reparti, Liverani dovrà fare la conta dei disponibili per ogni casella prima di provare a immaginare l’atteggiamento voluto dai suoi. Con i blucerchiati, al centro della difesa sono disponibili Meccariello, Paz e Rossettini.

L’argentino Paz, ex Bologna, si è disimpegnato con attenzione nella sua prima gara disputata dall’inizio. Il 35enne, febbricitante ieri, dovrebbe recuperare la piena condizione per il match salvezza. Meccariello, dal canto suo, ha riposato dopo la gara con il Milan). Donati sarebbe una quarta carta nel mazzo di Liverani, ma ad oggi sembra probabile un ritorno alla difesa a quattro con il toscano chiamato ad agire sulla corsia.

L’alter ego di Donati, Andrea Rispoli, ha accumulato 180′ contro Milan e Juventus e, almeno inizialmente, potrebbe tirare il fiato. L’eventuale schieramento di Donati al centro, però, darebbe maggior dinamismo nelle marcature di una squadra che concede spesso ampie praterie agli avversari. Negli allenamenti di oggi e domani si scioglieranno gli ultimi nodi.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "❤️IMMENSO “BETO”💛"

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Prima di scrivere di sor Carletto dovevate sentire lui e stato citato tutto ma le sue vere origini. Fu scoperto da Costantino Rozzi e le vere gesta la..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Il talento più puro che abbia indossato la maglia giallorossa..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "I mercenari non devono aver voce in capitolo.... quelli passano....i miti invece restano immortali"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Grandissimo Kecco anche come allenatore...non ha la fortuna di altri... però è vero anche che in quella circostanza lo ricordo benissimo il..."
Advertisement

Altro da Approfondimenti