Resta in contatto

Approfondimenti

Lecce e il “dramma” infortuni: siamo a 42! Majer-Farias i più colpiti, La Mantia era l’unica punta sempre ok

Nemmeno l’emergenza-Covid ha interrotto il trend, andandolo anzi ad aggravare. Particolarmente colpito il reparto offensivo, che è anche quello con meno alternative.

Mentre la lotta salvezza è pienamente nel vivo ed il Lecce ha tutte le possibilità di giocarsi le sue carte per restare in Serie A, un primo bilancio della stagione può essere fatto sul piano dell’integrità fisica dei giallorossi. E non è un bilancio positivo.

Sin dall’estate, infatti, il collettivo guidato da Fabio Liverani ha avuto a che fare con non pochi problemi relativi agli infortuni. I quali hanno, nel corso dei mesi, raggiunto una quantità non indifferente: 42! Un numero altissimo, che assume proporzioni ancora maggiori se lo si rapporta ad una rosa, quella a disposizione del tecnico romano, non certo delle più lunghe.

L’aspetto positivo è che non ci sono stati ko gravi in tal modo da far concludere con ampissimo anticipo la stagione dei vari protagonisti in giallorosso. Di contro, mister Liverani non ha praticamente mai potuto contare su tutte le armi a sua disposizione. Tutt’altro, visto che spesso uno o più reparti si sono trovati ad arrivare a match di grande importanza in piena emergenza.

Non sta a noi qui dire se alla base di questo preoccupante trend vi siano incompetenze, errori o soprattutto sfortuna (l’interrogativo resta comunque aperto). Semplicemente in quanto non abbiamo tutte le variabili necessarie per poterlo fare. Questa è però un’analisi statistica eloquente su quanto le difficoltà fisiche incontrate abbiano influito, e rischiato di compromettere il campionato giallorosso.

Quarantadue, abbiamo detto. Un numero altissimo che va a comporre una classifica che vede in vetta due elementi a quota quattro acciacchi subiti a testa: Zan Majer e Diego Farias. Va detto che il primo ha subito stop in più occasioni, ma ha sempre recuperato in tempo contenuto. Diverso il discorso per il brasiliano, che ci ha messo ben più in tre occasioni su quattro. E nel 2020 ha giocato solo uno spezzone di gara.

Alle spalle dei due, altri cinque elementi particolarmente sfortunati nell’annata in corso. A partire da Meccariello, che ha approcciato la sua prima annata in Serie A con un’operazione al ginocchio. Per poi andare a Babacar e Lapadula, e a due che hanno salutato anzitempo, Tabanelli e l’oggetto misterioso Imbula.

C’è anche chi è “sopravvissuto” fino ad oggi a questa “abitudine” palesata dalla banda Liverani, anche se sono in pochi. Parliamo dei due portieri di riserva Vigorito e Chironi, del giovane Vera, di Donati e Paz, arrivati però a metà campionato, dei ceduti La Mantia e Riccardi. E di Rispoli, tra quelli regolarmente impiegati l’elemento che ha dimostrato la miglior condizione ed integrità fisica.

Un capitolo a parte lo merita Andrea La Mantia. Il bomber della B è stato l’unico, tra gli attaccanti (tutti infortunatisi almeno due volte) a non subir almeno un ko da luglio a gennaio. E qui ci colleghiamo ad un altro discorso, quello relativo ad un mercato che di certo non ha fatto miracoli per sopperire a questa palese mancanza. Anzi, è andato a privare il Lecce dell’unica punta che ha dimostrato affidabilità sul piano fisico, lasciando a Liverani quattro elementi di appurata qualità. Ma che chi più (Babacar e Farias) chi meno (Falco e Lapadula) non hanno dato assolute garanzie sotto quell’aspetto. Anche in questa direzione si poteva fare di più.

Ecco la classifica dei più infortunati (quest’ultima tiene conto non delle giornate saltate, ma del numero di infortuni occorsi):

4 – Majer, Farias

3 – Meccariello, Babacar, Lapadula, Tabanelli*, Imbula*

2 – Dell’Orco, Shakhov, Tachtsidis, Falco, Benzar*

1 – Gabriel, Calderoni, Lucioni, Rossettini, Barak, Saponara, Petriccione, Mancosu, Deiola

0 – Vigorito, Chironi, Rispoli, Donati, Vera, Paz, La Mantia*, Riccardi*

Con l’asterisco i calciatori ceduti.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Emilio6
Fra fiore
2 giorni fa

La Mantia…un attaccante formidabile …uno che ha sentito la promozione più di tutti credo…una follia venderlo

Susy
Susy
4 giorni fa

L ho sempre pensato che è stato un grandissimo errore vendere La Mantia!…ci avrebbe aiutato tanto!…È vero che abbiamo guadagnato un po’di quattrini ma……il risultato non è cambiato!

Matteo Rigato
Matteo Rigato
4 giorni fa

Non so ma vorrei tanto chiedere il perché

Fernandinho
Fernandinho
4 giorni fa

Non è accettabile

Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ricordo una partita...non mi ricordo quale.punizione molto oltre l'angolo sinistro ldell'area avversaria. Dalla tribuna si intravedeva uno spicchio..."

Pedro Pablo Pasculli

Ultimo commento: "Pedro Pablo.. un grande professionista.. ricordo i suoi gol.. soprattutto quello a Bari su punizione quando mancavano pochi minuti alla fine e..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Tanti sono i ricordi. I gol ..le sgroppate sulla destra..in particolare ricordo il gol al volo di destro a Cremona. Vincemmo 1-0 e fu una vittoria..."

Anselmo Bislenghi

Ultimo commento: "Nonnogol!"

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Mirko, Grande evasore"
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti