Resta in contatto

News

CdS – Sticchi: “Prima di alzare bandiera bianca, faremo la guerra (sportiva) a tutti. Nessuno molla e nessuno mollerà!” 

Il presidente giallorosso parla a Il Corriere dello Sport (intervista di Edmondo Pinna) delle polemiche arbitrali legate allo scontro tra Bonazzoli e Donati, ma poi il giudizio si allarga anche alla prestazione avuta contro i blucerchiati.

II LECCE E IL VAR, UN AMORE MAI NATO. «Non mi piace fare la vittima, parliamo di regole: nessuno si deve offendere. Arrivavamo dalla B, dove il VAR non c’era, ci hanno abituato che contavano anche i millimetri e dovevamo accettare le decisioni, spiegarle non solo alla squadra, ma anche ai tifosi. E cosi, per un ciuffo di capelli di Lapadula ci hanno annullato il gol contro la Lazio, unica applicazione rigorosa della regola. Così come il rigore parato da Gabriel, si spostò di un millimetro dalla linea di porta contro il Napoli. Un VAR attentissimo. E anche all’andata, Samp-Lecce, l’arbitro assegnò al Lecce un rigore con espulsione e poi il VAR, dopo 10 minuti, stabilì che il pallone toccato il fianco del giocatore, non aveva sbattuto sul braccio: da un possibile 2-0 all’1-1 come finì poi il match. Insomma, ci ha detto sempre male».

CONTRO LA SAMP PEGGIO. «Ed è quello che fa cadere tutto e che dimostra il fallimento del VAR, non inteso come tecnologia. Un episodio clamoroso, eravamo al 15′, ad inizio gara, il colpo di Bonazzoli è stato volontario, violento ed è andato a buon fine. Ci può stare che Rocchi non abbia visto, è legittimo, è un arbitro di valore assoluto. Non capisco perché il VAR Pasqua non sia intervenuto per fare giustizia. Magari quell’ episodio avrebbe determinato un risultato diverso».

EPISODIO IMPORTANTE. «E’ un episodio cruciale nella lotta per non retrocedere, francamente è difficile da spiegare ai nostri tifosi in prima battuta e anche alla società. Perché fra i nostri cinque soci, uno è mezzo italiano e mezzo svizzero, ha investimenti negli Stati Uniti, è abituato a regole certe. Faccio fatica a spiegargli queste dinamiche. Anche Commisso fa fatica ad accettarle. Cosi, mettiamo in crisi tutto il nostro calcio, chi vuole investire in Italia? I tifosi sono mortificati: sono già lontani dalla loro squadra, abbiamo stadi vuoti, peggio di così».

POTEVA PENSARCI LA PROCURA FEDERALE. «E invece neanche la prova tv, perché il VAR ha connotato come “fortuito” questo intervento. Allora dico: meno male che non ci hanno squalificato Donati per aver tirato una testata sui tacchetti di Bonazzoli».

MOMENTO DELICATO, SOLO COLPA DEGLI ARBITRI? «Voglio essere oggettivo e onesto. Non siamo messi bene, ora è un Lecce meno competitivo rispetto a prima dello stop. Però quell’episodio ci poteva dare un risultato di prestigio, avremmo messo dietro quattro squadre e magari ci avrebbe dato entusiasmo. Abbiamo problemi e difficoltà, sono stati fatti anche degli errori che ci possono stare, la serie A è difficile, ma voglio ricordare che abbiamo dietro i dominatori della B dello scorso anno (Brescia) e chi è in A da tempo. E voglio fare i complimenti al Verona, gran bella eccezione».

NON E’ FINITA. «Ce la giocheremo fino all’ultimo: la A è un patrimonio importante, ne ha bisogno la gente, il tessuto sociale, la città di Lecce, il territorio, dà possibilità di sviluppo immediato e a lungo termine. Prima di alzare bandiera bianca, faremo la guerra (sportiva) a tutti. Nessuno molla e nessuno mollerà, fa parte del nostro Dna».

TIFOSI ALLO STADIO. «Lo avevamo in testa, noi e il Bari, abbiamo coinvolto il Governatore Emiliano. Abbiano investito in un nuovo protocollo, approvato da tre scienziati dunque con valare scientifico. La situazione contagi in Puglia è prossima allo zero, dobbiamo riportare la gente allo stadio. Se non lo facciamo adesso questo passo, temo che in autunno le cose non andranno così. Riusciremo a portare allo stadio 10mila tifosi, un terzo della capienza del via del Mare, la metà nei nostri abbonati».

16 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
16 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Meritiamo la seria A

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Presidente facciamo questo miracolo! 👏

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Una statua d’oro al centro della città per il Presidente…però bisogna alzare un “pochino” la voce…noi,vittime sacrificali(inermi) da sempre nel campionato di serie A!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Avanti tutta Presidente fatti rispettare

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Meno parole più fatti

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

La Mantia… L’unico che sotto porta non soffre della sindrome di Bocelli. L’avete dato via

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

grandissimo e immenso SAVERIO nostro

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

presidente siamo grati per tutto quello che fa’ e che fara’ nel futuro, pero’ ti devi far sentire contro chi ogni partita ci danno torti arbitrali, anche perche’ da ora in avanti saranno tutte finali

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

i fatti da quando c è questo gruppo dirigente alla guida dell US LECCE si chiamano due promozioni consecutive altro che gente venditore di frottole ma invece è molto seria e competente come imprese sportive centrate

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Troppi sbagli ci sono stati , l ultima la cessione di LA MANTIA che era l unico attaccante SANO in questo LECCE

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Mai mollare ma ormai stagione compromessa ma non ora ma da maggio quando è stata data la possibilità ad un incompetente come meluso di fare calcio mercato costruendo una rosa senza capo né coda …ok nel ripartire dalla B ma con gente competente sia nel ruolo di ds che nello staff sanitario(da salvare il solo palaia)

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

La colpa non la date tutta a Meluso..ma il 90 % la dovete dare al presidente che lo elogiare tanto…perché se mi dai 5 euro x fare la spesa quello posso spendere e non voglio dire altro …caro sticchi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ma se avete preso calciatori…rotti ,messi su con l attak ….

Massimiliano Capilungo
Massimiliano Capilungo
1 mese fa

Non mi spiego perché, la società reputi il giocare in serie A un bene importantissimo e poi non si faccia l’impossibile per mantenerla senza umiliazioni del genere. Nessuno chiede top players, capisco che I soldi son pochi e soprattutto di pochi, capisco che vi è una “ingiustificata” distribuzione dei diritti TV, come se le big giocassero solo loro, ma va beh….. A maggior ragione, ma è un mio modesto parere, la società dovrebbe instaurare un legame con società “forti” dalle quali ricevere prestiti “validi” e “motivati” e non come quelli attuali, che reputo scarti dalle società di appartenenza (simil babacar,… Leggi il resto »

franco
franco
1 mese fa

Giocatori di scarsa qualità caro Saverio xchè campagna acquisti estiva deludente e inefficace. Devi solo ringraziare Liverani se ancora hai speranze e non sei al posto del Brescia .

Antonio. R.
Antonio. R.
1 mese fa
Reply to  franco

Condivido, grande Presidente e allenatore, fallimentare la campagna acquisti e cessioni, penso alla cessione di La Mantia. Io non riesco a convincermi come tante altre società hanno variabili di tanti calciatori per esempio dell’est europeo,vedi Atalanta, Verona, Udinese etc. E noi non abbiamo calciatori, anche promesse da inserire. Sono un abbonato, soffro quando vedo giovani di 19 o 20 anni che dopo mezz’ora sono già stanchi. Vedi Vera, Dell’Orco, Babacar, o senza entusiasmo e combattivi. Non parliami degli errori individuali che, secondo me vengono dalla sufficienza con cui affrontano la gara, svogliati, senza cattiveria agonistica. Dispiace per Liverani e per… Leggi il resto »

Advertisement

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Vucinic... Meraviglioso...."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ricordo una partita...non mi ricordo quale.punizione molto oltre l'angolo sinistro ldell'area avversaria. Dalla tribuna si intravedeva uno spicchio..."

Pedro Pablo Pasculli

Ultimo commento: "Pedro Pablo.. un grande professionista.. ricordo i suoi gol.. soprattutto quello a Bari su punizione quando mancavano pochi minuti alla fine e..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Tanti sono i ricordi. I gol ..le sgroppate sulla destra..in particolare ricordo il gol al volo di destro a Cremona. Vincemmo 1-0 e fu una vittoria..."

Anselmo Bislenghi

Ultimo commento: "Nonnogol!"
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News