Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Voleva il Lecce, ora è sommerso dai debiti. Ferrero mette a rischio la Sampdoria

Il presidente blucerchiato ha a che fare con il forte indebitamento del suo club, al quale si aggiunge lo stato di crisi delle sue aziende che è in primis chiamato a salvare. E il futuro della Samp non è roseo.

Mentre la situazione del campo, nonostante il ko di ieri con l’Atalanta, è andata nettamente migliorando grazie alle vittorie in fila con Lecce e Spal, in casa Sampdoria le cose vanno ben peggio conti alla mano. Il club di Genova ha infatti chiuso il 2019 in rosso dopo ben tre annate di utili, e la prospettiva non è certo delle migliori. Per una serie di motivi, infatti, il club rischia grosso.

A partire dai debiti, arrivati all’importante cifra di 50 milioni. Davvero una quantità importante per un club che non solo non può contare su particolari introiti da coppe europee ed affini, ma che quest’anno non sembra poter puntare sul gioco delle plusvalenze come tante volte fatto in passato. La forza del club doriano è infatti stata sempre quella di poter cedere elementi acquistati a basso costo, ed i cui prezzi sono andati lievitando grazie agli ottimi risultati del campo.

Negli anni i vari Correa, Skriniar, Torreira, Schick, Muriel, Praet e Andersen hanno fatto le fortune delle casse doriane. Ma ora il campo ed un’annata ampiamente sottotono non consentono il ripetersi di una strategia comune soprattutto alle medio-piccole. Situazione certamente aggravata dal comune problema relativo alla pandemia di Covid.

E a peggiorare il tutto c’è la situazione economica inerente il patron blucerchiato, il romano Massimo Ferrero. L’imprenditore non solo non potrà inserire capitale proprio nelle casse del club, ma dovrà anzi addirittura reperirne per salvare le aziende di sua proprietà, non meno indebitate. Il futuro dirà sicuramente vendita, prospettiva comunque non di semplice percorribilità vista la generale crisi economica in cui versa la Samp.

E pensare che solo nell’estate 2016 un lanciatissimo Ferrero sondava il terreno per acquistare il Lecce, e tentare di renderlo una sorta di società satellite di quella doriana. Ad oggi, si può dire: scampato pericolo.

17 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

17 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da News