Resta in contatto

News

Bojinov: “Sceglierò con il cuore la prossima maglia. Catania? Non sono stato di parola con Lucarelli”

Il bulgaro, ospite della rubrica “A tu per tu” di Tmw, ha parlato della brevissima esperienza col Pescara, palesando di voler ripartire ancora una volta dopo gli allenamenti con il Levski Sofia, compagine che lo sta ospitando.

STAGIONE IN ABRUZZO.Al Pescara devo dire grazie, soprattutto al presidente che mi ha dato la possibilità di far parte di una società con una grande storia alle spalle. Cosa non ha funzionato? Mi sono fatto male al polpaccio quando è cambiato l’allenatore. E questo è il mio rammarico. Peccato, perché con il nuovo tecnico avrei potuto dare il mio contributo. La squadra era da playoff, doveva giocarsi la promozione in A piuttosto che la salvezza. Abbiamo sottovalutato tante cose, nel calcio questo è sbagliato”.

PERCHE’ LA RESCISSIONE. “Non potevo rientrare e giocare con i compagni. Così con la società abbiamo deciso di separarci, anche perché non potevo allenarmi. Per andare a Pescara ho rifiutato il Catania? Si, è vero. Potevo andare al Catania, non sono stato di parola con Lucarelli a cui avevo promesso che sarei andato in rossoazzurro. E devo chiedere scusa anche alla gente di Catania”.

CRISTIANO LUCARELLI. “È stato mio compagno a Lecce e a Parma. Farà una grande carriera anche da allenatore. Terni è una grande piazza con una tifoseria importante, vogliono fare grandi cose. Sono stato un anno, è una piazza esigente e calorosa. Se fai bene la gente ti fa stare bene”.

NUOVA ESPERIENZA?Mi sto allenando con il Levski Sofia. Ho parlato con la società e il mister chiedendo loro di potermi allenare e fare la preparazione. Qui sono a casa mia, vedremo. Questa volta voglio scegliere con il cuore la mia prossima destinazione”.

CONSIGLI PER GLI ACQUISTI. “I giovani da seguire? Bettella e Zappa (difensore e centrocampista del Pescara, ndr). Sono ragazzi promettenti, faccio il tifo per loro. Sono sicuro che faranno strada”.

8 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Volevo dire Curva Nord, ma è uscito Curva Sud. Un lapsus, dovuto al contenuto del mio intervento...."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Barbas era il numero 1 gli altri tutti dietro, chi non è più giovane e ha visto giocare Beto ti dice senza paura di essere smentito che era uno dei..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Boniek purtroppo era invidioso di lui, perché non arrivava al suo livello. Come faceva a dirigerlo?"

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Per chi era tutte le domeniche allo stadio e un ricordo che ancora oggi si sente la mancanza si sente soprattutto come spogliatoio nonostante era di..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da News