Resta in contatto

Approfondimenti

Due difensori e (almeno) due attaccanti, poi sarà grande Lecce. Il punto sul mercato fino ad oggi

Tre acquisti ufficializzati, altrettanti in dirittura d’arrivo e big ancora tutti saldamente in rosa. Il mercato giallorosso prosegue con un andamento spedito tra presente e prospettiva.

A nove giorni dall’inizio del mercato estivo, il nuovo Lecce firmato Corvino-Corini acquisisce sempre più quella che è destinata ad essere la sua fisionomia definitiva. Gli innesti ufficializzati sono tre, altrettanti sono attesi nelle prossime ore. Infine il non meno annoso capitolo cessioni, con tanti big nel mirino di club di Serie A ma che, al momento, sembrerebbero destinati a continuare in giallorosso.

Una situazione in via di definizione ma ancora complessa, che proviamo a riassumervi di seguito. Ponendo l’accento, in particolare, su ciò che resta da completare per un Lecce competitivo e pronto a giocarsi la Serie A. Senza tralasciare le prospettive future.

PORTIERI. Il reparto che, attualmente, è meno interessato dal mercato in corso. Gabriel, Vigorito e Bleve sono un trio che regalerebbe a Corini un parco portieri di assoluto valore per la Serie B, che in pochi (o meglio nessuno) possono vantare. E’ difficile rimangano tutti, soprattutto per quanto concerne brasiliano e sardo, appetiti tra A e B. Gabriel andrà via solo per offerte irrinunciabili, più probabile parta Vigorito (Vicenza favorito). Solo in tal caso Corvino si lancerà sul mercato portieri alla ricerca di un vice. O, in caso di fiducia a Bleve, di un terzo.

TERZINI. Il settore attualmente maggiormente scoperto per il Lecce è la corsia destra difensiva, lasciata libera dagli addii di Rispoli e Donati. Ci sarebbe Benzar, che però viene da un anno disastroso in cui ha dimostrato zero feeling con il calcio italiano. Se il rumeno non dovesse partire, anche solo in prestito, potrebbe avere una chance da vice di quello che sarà il nuovo titolare della fascia destra. Sulla sponda opposta, invece, tutto ok: Calderoni, i giovani Vera e Gallo (uno partirà) e Zuta, per il quale mancherebbe solo l’annuncio.

AL CENTRO. Lucioni, Rossettini, Meccariello, Riccardi ed il giovane Monterisi. Numericamente, Corini può contare su una rosa difensori centrali capace di coniugare qualità, esperienza (tutti conoscono l’ambiente e quasi tutti ci hanno vinto) e freschezza. E’ però molto probabile che uno tra i sopracitati lascia il Salento e, ancor più, che Corvino possa regalare a mister Corini un nuovo centrale, molto probabilmente di prospettiva.

CENTROCAMPO. E’ il reparto più forte, probabilmente anche quello più completo, attualmente a disposizione di Corini, che può vantare di 2/3 elementi per ruolo. Il centrodestra è proprietà di Majer, coadiuvato dal jolly Paganini e, presto, da un’altra mezzala destra come Henderson, a un passo dalla firma. In cabina di regia Petriccione-Tachtsidis sono coppia che si presenta da sola, e che al momento sembra destinata a restare in giallorosso. Infine il centrosinista con capitan Mancosu ed i due duttili Listkowski (abile anche e soprattutto in regia) e Shakhov. Altro, al momento, non sembra servire, se non in chiave futura (vedi Mantuan).

TRIDENTE. E’ al momento, il reparto maggiormente scoperto per Corini, che può vantare la prima punta Coda, il jolly di fascia Paganini e la stella Falco, che però fino ad ottobre sarà sempre appetito da club di Serie A. Felici e Lo Faso potrebbero restare solo come under, ma probabilmente almeno uno andrà a farsi le ossa in prestito. Resterebbero così un attaccante sulla sinistra (Tutino?) e un vice-Coda d’esperienza per costruire un attacco super. Infine un giovane in chiave futura: Aron Donnum, ala norvegese che Corvino sta cercando di portare nel Salento per cercare quel crack di mercato pronto a far rivivere ai tifosi del Lecce vecchie ed indimenticabili emozioni.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Lorusso è il giocatore simbolo di tutta la storia calcistica del lecce. È stato un grande è stato tra i primi giocatori ad essere molto altruista..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Sei stato un grande. E che dire di quelle punizioni di collo esterno. Magiche"

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Prima di scrivere di sor Carletto dovevate sentire lui e stato citato tutto ma le sue vere origini. Fu scoperto da Costantino Rozzi e le vere gesta la..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Il talento più puro che abbia indossato la maglia giallorossa..."
Advertisement

Altro da Approfondimenti