Resta in contatto

Approfondimenti

Salvate il soldato Majer. Lo sloveno domani è chiamato al riscatto

Tra i giallorossi più in difficoltà di inizio stagione, complice l’equivoco tattico che lo ha visto protagonista, il Lecce è ancora in attesa di poter contare appieno sulle sue qualità.

Se c’è uno dei protagonisti della passata stagione che si è sino ad oggi espresso decisamente sottotono nel nuovo Lecce, questo è Zan Majer. Lo sloveno, vero colpo di mercato a costo zero di Meluso quasi due anni fa, è stato tra quelli che più sono usciti a testa alta dalla sfortunata scorsa stagione. Tanto che tenerlo in giallorosso nonostante i fari della Serie A è stato un ulteriore colpaccio, stavolta di Corvino.

Il 37 di Corini ha però pagato la scelta adottata dal suo tecnico, ovvero schierarlo come regista in mezzo al campo. Una decisione legata al mercato che ha interessato Petriccione prima e Tachtsidis poi, con il greco che solo ora, tra l’altro, ha pienamente recuperato solo ora dallo stop causa Covid. E le prestazioni in cabina di regia di Majer non hanno pagato la scelta del tecnico, con annesso balbettio della manovra salentina.

La riabilitazione di Tachtsidis ha al contempo liberato Majer da compiti che non rispondono appieno alle sue caratteristiche, così dopo le prove non esaltanti con Pordenone ed Ascoli e quella disastrosa con il Brescia, ecco la Cremonese e l’opportunità di un primo riscatto. Che, però, non è avvenuto. Anzi, lo sloveno è apparso tanto spaesato da costringere mister Corini ha lasciarlo fuori all’intervallo. Dopo oltre un mese fuori ruolo, un fuorigiri che può starci. Ora però c’è un’altra occasione, quella di Cosenza domani: stavolta Majer non può fallire. Il Lecce ha bisogno della sua grinta, della sua corsa generosissima e delle sue giocate di qualità.

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Credo che il calcio sia un viaggio senza tempo dove le bandiere i miti che personificano una squadra rimarranno nella memoria degli anziani che un..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ricordi bellissimi grandissimo campione maradona lo voleva al napoli insieme a lui ma avevano tanti giocatori in quel ruolo perciò immaginate un..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Un mito per questi colori, sarebbe bello che attorno al via del mare si costituisse un percorso delle stelle per dare un tributo a tutti queste grande..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Ole olè"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da Approfondimenti