Resta in contatto

News

GdM – Ingrosso: “Mercato di gennaio? Corvino saprà rinforzare il Lecce”

Egidio Ingrosso, in qualità di doppio ex di Reggina e Lecce, parla a La Gazzetta del Mezzogiorno (intervista di Antonio Calò) della partita tra calabresi e salentini.

RIPRESA DEL CAMPIONATO. «Mi aspetto un Lecce rigenerato dai pochi giorni di vacanza che ha potuto avere a disposizione, nuovo in grande spolvero come nelle giornate migliori. I giallorossi sono reduci da un periodo complicato, che spero sia coinciso con quella fase critica che tutte le squadre, prima o poi, attraversano nel corso di una stagione.  D’ora in avanti, per sperare nella promozione diretta in serie A, occorrerà marciare speditamente, mettere tanti punti in cassaforte e per riuscirci occorrerà vincere spesso».

LECCE-MONZA. «Nell’ultima partita disputata prima della sosta, quella con il Monza, si è registrata una inversione di tendenza che va assolutamente confermata. Contro i brianzoli, i giallorossi non hanno subito gol, dopo averne incassato almeno uno per quattordici giornate di fila. Ho notato molta più attenzione, sia da parte degli esterni bassi che dei centrocampisti. L’auspicio è che si sia trattato del primo passo verso un nuovo equilibrio assolutamente indispensabile per avere ambizioni di primo o di secondo posto. Per 45’, però, l’undici diretto da Corini non mi è piaciuto perché è stato un po’ rinunciatario. Nella ripresa, invece, la musica è mutata. Bisogna lavorare per sistemare al top tutti i dettagli ed il fatto che il mister sia tornato finalmente disponibile dopo l’assenza causata dalla positività al Covid-19 è importantissimo in prospettiva futura».

MERCATO DI GENNAIO. «La rosa è già molto forte, tra i migliori in assoluto della B unitamente a quelle di Empoli, Spal e Monza che, a mio parere, sono i complessi favoriti per la promozione diretta insieme al Lecce. Ma il direttore dell’area tecnica Corvino sa come muoversi per accrescerne la caratura e presto piazzerà i colpi messi in preventivo. Spero che qualche volto nuovo arrivi già in settimana, prima della trasferta di Reggio Calabria».

REGGINA DI OGGI. «Quella calabrese è un’altra piazza prestigiosa del mezzogiorno d’Italia, proprio come Lecce. Ha conosciuto per anni i fasti della serie A, anche per più stagioni di fila. La città vive il calcio con grande passione. In vista dell’annata in corso, c’erano grandi attese intorno a Menez e compagni. Sino ad oggi, le cose, per la Reggina, non sono andate bene, tant’è che c’è stato un avvicendamento in panchina e Baroni, il nuovo allenatore, sta cercando di dare alla sua formazione maggiore concretezza. Pur avendo sin qui deluso, i prossimi rivali della compagine salentina vanno presi con le pinze».

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 giorni fa

Soldi non c’è ne sono, di questo passo se no si vende non verrà nessuno.

Advertisement

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Luca vedi che mazzone era un allenatore non giocatore.....ahahahah"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Con la maglia giallo-rossa fece impazzire un certo Cabrini (LECCE 2 JUVE 0 con gol suo) Kekko ha i colori giallo-rossi nel cuore è e sarà per sempre..."

Pedro Pablo Pasculli

Ultimo commento: "Grandissimo"

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Un grande ottima visione di gioco nel centrocampo dell'epoca."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Una classe cristallina"
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News