Resta in contatto

Rubriche

Penna in trasferta – Lora Lamia (TMW): “Lecce tra le 2-3 più forti, quindi ha deluso. Il Chievo può sorprendere”

Il collega Paolo Lora Lamia ha raccontato nel dettaglio la situazione in casa gialloblù nella nostra rubrica dedicata al punto di vista avversario.

Come arriva il Chievo alla sfida di sabato? Che match di aspetti?

“Sicuramente arriva un Chievo con grande voglia di riscatto dopo la brutta sconfitta in casa con il Vicenza, che considero la più meritata tra quelle sommate in questa stagione. Spesso infatti in precedenza ha ceduto solo nei minuti finali, mentre stavolta ha giocato malissimo il primo tempo e anche nella ripresa non ha collezionato grandi occasioni. Per questo immagino di vedere al Via del Mare una squadra vogliosa di riscatto, che vorrà vincere così come il Lecce per continuare il suo cammino nelle prime posizioni della graduatoria. Alla luce di ciò, mi aspetto una gara aperta”.

Come giudichi fino ad oggi il campionato di Lecce e Chievo? Come pensi possa andare a finire?

“Secondo me il Lecce è una delle 2-3 squadre più forti del campionato, quindi sino ad oggi mi ha un po’ deluso. Chievo sta invece disputato il suo torneo, facendo quello che deve fare. Chiaramente quando ha inanellato la lunga serie positiva tra fine 2020 e inizio 2021 si pensava davvero fosse una candidata alla promozione diretta. Ora questa sensazione è venuta meno, ma di certo sta facendo un buon campionato esprimendosi sui suoi livelli. Nella corsa per la promozione vedo l’Empoli più avanti rispetto a tutti, dopodiché c’è un mucchio selvaggio dal quale uscirà l’altra promossa direttamente. Questa non è detto sia il Monza, che è stata la squadra che più spesso ha frequentato la seconda piazza di recente. Potrebbe anzi essere una sorpresa, come ad esempio Chievo o Lecce”.

Per mister Corini questa è sempre una gara speciale. Dalle parti del quartiere veronese è ancora visto come una leggenda?

“Io penso che Corini venga visto come una figura importante nella storia del Chievo, perché è stato il regista dell’undici dei miracoli di Delneri ma anche per le due salvezze in A di fila ottenute da tecnico. E’ riuscito a fare la differenza dunque anche in panchina, sebbene non si sia lasciato benissimo con il club dopo l’ultimo esonero. Il suo posto di diritto nel pantheon del Chievo resta tuttavia intoccabile”.

Come dovrebbero scendere in campo i Mussi Volanti contro i giallorossi?

“Si dovrebbe giocare con il 4-4-2 con Semper tra i pali, mentre in difesa Mogos, Vaisanen, Rigione e Renzetti. In mediana Canotto e Giaccherini potrebbero far rifiatare Ciciretti e Garritano sulle fasce, con nel mezzo due tra Obi, Viviani e Palmiero. In attacco secondo me potrebbe partire dall’inizio Di Gaudio al fianco di De Luca”.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Con olivieri in campo giochiamo sempre con un uomo in meno io da profano me ne sono accorto come mai i responsabili non riescono a vedere"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Hai perfettamente ragione"

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Vucinic una "punta di diamante" la definizione corretta ."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Classico di chi non sa argomentare, girarla sul piano personale. Il tuo? Solo pregiudizio e necessità di sentirsi duro e puro senza averne fisiologia..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ottima scelta quella di ingaggiare quelli tra loro che possono ancora lavorare per il Lecce, anche se piu di lavoro dovremmo chiamarla passione"
Advertisement

Altro da Rubriche