Resta in contatto

News

De Picciotto: “Con la banca ok, attendo il bando per il Trapani”

L’imprenditore conferma il versamento di una caparra per l’immobile. Un’operazione che verrà completata con il cambio di destinazione d’uso e con il parere della Sovrintendenza

Renè De Picciotto punta con decisione al palazzo della Banca d’Italia, per cui ha versato la prima quota e alla nuova realtà che possa far rinascere il calcio a Trapani. L’imprenditore ha messo nero su bianco le proprie intenzioni affermando che attende completare l’acquisto dell’immobile non appena verrà completato l’iter per la destinazione d’uso con annesso parere positivo della Sovrintendenza. De Picciotto ha anche ribadito la propria disponibilità per il Trapani Calcio, dove attende la pubblicazione del bando da parte del Comune di Trapani. 

Di seguito la nota ricevuta: “In riferimento alla trattativa in essere con Banca d’Italia, per l’acquisto dell’immobile sito a Trapani, in Piazza Scarlatti, comunico che lo stesso istituto bancario ha approvato la proposta e il progetto presentati, che ha comportato il versamento di una caparra pari al dieci per cento del costo complessivo. Il completamento dell’operazione, a questo punto, è subordinato a due aspetti: 1) il cambio di destinazione d’uso dell’immobile, di competenza del Comune di Trapani; 2) il parere positivo della Sovrintendenza competente. Auspicando che nulla possa impedire il compimento di questi atti, il prossimo passo è poi quello del versamento di un ulteriore venti per cento del costo complessivo, per procedere successivamente alla stesura dell’atto del passaggio di proprietà. In considerazione di tutto questo, rimane confermata la possibilità di dare seguito alla manifestazione di interessi presentata a suo tempo, per assumere la proprietà del nuovo Trapani Calcio. Si attende, quindi, la pubblicazione del bando del Comune di Trapani”.

Il Sindaco della città trapanese spiega che attende il definitivo ok per il Provinciale. Per il palazzo della Banca d’Italia il Comune attende il progetto di De Picciotto

Riceviamo una nota dal sindaco Giacomo Tranchida in risposta al comunicato diffuso da Renè De Picciotto. Nella fattispecie il primo cittadino di Trapani spiega non vi sarebbe alcun progetto presentato al Comune per il cambio di destinazione d’uso per l’immobile della Banca d’Italia, ma che non vi sarebbero fatti ostativi al riguardo.

Tranchida si espone anche su ciò che concerne l’avviso pubblico che possa consegnare il titolo sportivo alla nuova società che potrà così iscriversi al campionato di serie D in sovrannumero. Per dare il via libera alle presentazioni delle manifestazioni di interesse, il sindaco attende degli atti che consentano l’utilizzo dello stadio Provinciale.

Di seguito l’intera nota di Giacomo Tranchida: 

“Con riferimento alle recenti notizie di cronaca, richiesta d’informazione giornalistiche oltre a dibattiti correlati sui social, corre l’obbligo di precisare, ove ve ne fosse il bisogno:

A) che sebbene vi siano state diverse interlocuzioni fra l’imprenditore De Picciotto ed i suoi rappresentanti con l’ufficio Urbanistica del Comune di Trapani – così come da prassi per qualsivoglia e ben accolto imprenditore interessato ad investire in città -, ad oggi nessun progetto riguardante l’immobile dell’ex Banca d’Italia è stato inoltrato al comune. Qualsiasi pronunciamento formale degli uffici comunali resta, pertanto, subordinato all’effettiva presentazione del progetto medesimo. Ad ogni buon conto, ad un primo esame della prospettata iniziativa imprenditoriale non appaiono al momento emergere fatti ostativi in merito;

B) è stata debitamente avviata interlocuzione con il Libero Consorzio di Trapani circa il possibile utilizzo dello stadio Provinciale, nel rispetto della regolamentazione di settore. Al definitivo ed ormai imminente riscontro verrà reso pubblico l’avviso per la manifestazione d’interesse per il titolo calcistico”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Checco Moriero è il più grande giocatore di tutti i tempi ad avere giocato nel Lecce. Un mix tra causio e Bruno conti, fosse andato alla..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Grandissimo Mirko nella storia di questa società, io inorerei tutti questi grandi personaggi del lecce mettendo attorno allo stadio via del mare..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "....e c ero anche io con i miei 27 anni!!"

Pedro Pablo Pasculli

Ultimo commento: "Hai ragione. Ricordo un tiro di Beto Barbas dalla trequarti del campo, preso al volo dal portiere avversario all’altezza dello stomaco, che si..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Un grande ottima visione di gioco nel centrocampo dell'epoca."
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!
Advertisement

Altro da News