Resta in contatto

News

GdM – Sticchi: “Ci aspettano dieci giorni di fuoco! Cercheremo di dare tutto affrontando un match alla volta”

Il presidente giallorosso parla a La Gazzetta del Mezzogiorno (intervista di Antonio Calò) del tour de force che attende i giallorossi: quattro partite in dieci giorni.

DIECI GIORNI DI FUOCO. «In quattro sfide ed in dieci giorni ci giocheremo molti dei sacrifici compiuti dall’inizio dell’annata agonistica. Lo faremo con la consapevolezza e con la convinzione che il nostro è stato un cammino di crescita molto importante e che, per questo, è da considerare ampiamente positivo. E’ cresciuta la rosa della prima squadra come quella del settore giovanile ed abbiamo compiuto passi in avanti significativi sul piano delle strutture e su tanti altri. Né intendiamo fermarci qui. Naturalmente sappiamo quanto sarebbe importante conservare sino in fondo la piazza d’onore».

QUOTA PROMOZIONE? «La matematica in questo momento indica che, per avere la certezza di confermarci in seconda posizione, dobbiamo vincere sempre. Quindi, fare supposizioni differenti non ha alcun valore. Abbiamo visto, nel turno precedente, come la classifica sia mutata più volte nei minuti finali della giornata, con la Salernitana che perdeva con il Venezia ed era scivolata a -4 da noi, per poi ribaltare la situazione e riportarsi a -1. Figuriamoci quante situazioni analoghe possono registrarsi nelle restanti quattro giornate. Bisogna affrontare un match alla volta e dare tutto».

DUE SETTIMANE DI STOP FORZATO. «I ragazzi hanno lavorato intensamente ad Acaya. Sanno quanto sia importante il momento e ciascuno di loro lo vive com’è nella propria indole. Si respira un clima di grande concentrazione. Mister Corini ed il suo staff stanno curando ogni dettaglio. Il gruppo sta insieme per buona parte della giornata. Il direttore generale dell’area tecnica Corvino vive costantemente con la squadra. Io assicuro la mia presenza ogni volta che gli impegni professionali me lo permettono, soprattutto a pranzo, momento nel quale posso intrattenermi con calciatori e tecnici. Insomma c’è un bell’ambiente. Abbiamo tutti voglia di realizzare una grande impresa».

Qui la seconda parte dell’intervista.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ricordi bellissimi grandissimo campione maradona lo voleva al napoli insieme a lui ma avevano tanti giocatori in quel ruolo perciò immaginate un..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Un mito per questi colori, sarebbe bello che attorno al via del mare si costituisse un percorso delle stelle per dare un tributo a tutti queste grande..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Ole olè"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Lorusso è il giocatore simbolo di tutta la storia calcistica del lecce. È stato un grande è stato tra i primi giocatori ad essere molto altruista..."
Advertisement

Altro da News