Resta in contatto

News

Venezia, Zanetti: “A Lecce abbiamo fatto contenimento, ieri volevamo vincerla ma guai a sentirci in A”

L’allenatore del Venezia Paolo Zanetti commenta la vittoria dei suoi in casa del Cittadella. Giovedì sera, alle 21.30, andrà in scena il secondo atto al Penzo. Ecco le dichiarazioni riprese da trivenetogoal.

“La Serie A può essere un obiettivo? Ci mancherebbe, siamo qui apposta, siamo partiti con obiettivi diversi ed è un sogno ma oggi abbiamo la possibilità di giocarci qualcosa di incredibile. Stasera abbiamo interpretato bene la partita e giovedì avremo il secondo tempo. Ogni partita ha un carico psicologico diverso, a Lecce dovevamo fare partita di contenimento, mentre stasera c’erano due squadre equilibrate, volevamo vincerla e anche loro hanno avuto occasioni per farci male ma credo che il risultato ci stia”.

“Tre risultati su tre al ritorno? No, normale che devo essere bravo io a creare la situazione psicologica giusta, se pensiamo di essere già arrivati è finita, ma ho visto i ragazzi concentrati e sul pezzo: hanno già capito quale dev’essere la strada. I miei ragazzi sanno leggere la partita in campo, nessuno di loro ha giocato in questi palcoscenici, 5/6 sono retrocessi l’anno scorso, altri sono giovani, ma ho chiesto a loro di essere protagonisti e non spettatori e credo che l’abbiano fatto benissimo. Normale che c’è un certo coinvolgimento di tutti, quando si sentono importanti e con tante partite ravvicinate il mister deve prendere dalle risorse del gruppo, si può cambiare tatticamente ma i principi del gruppo non cambiano”.

“La griglia di inizio campionato in cui ci davano ultimi? Ci è stato dato un assist motivazionale, nessuno credeva in noi, sulla carta eravamo una squadra di retrocessi, giocatori che si erano salvati l’ultima giornata e dei giovani, volevamo smentire tutti e ora manca l’ultimo pezzo”

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da News