Resta in contatto

Approfondimenti

Chi per l’Europa, altri per B e C: giallorossi in prestito ancora in campo

Calato il sipario sulla stagione del Lecce dopo l’eliminazione per mano del Venezia, ci sono altri elementi di proprietà del club impegnati con le squadre che gli hanno accolti in prestito.

Conference League, Serie B e Serie C: obiettivi di diversa natura che accomunano il finale di stagione dei calciatori del Lecce in prestito. Il terzino Romario Benzar, acquistato da Mauro Meluso nell’estate del 2019 e contrattualizzato fino al 2022, tornato in Romania al Viitorul in prestito con diritto di riscatto, è infatti impegnato nel singolare playoff previsto dalla formula del campionato, diviso in due fasi, per assegnare l’ultimo posto in Conference League. Per tornare in Europa, il Viitorul dovrà vincere la semifinale, in programma domani, contro l’AFC Chindia Targoviste e poi giocarsela in finale contro il Sepsi. Su nove partite del girone delle squadre peggio classificate, Benzar ne ha giocate cinque. A fine stagione, è da vedere se la compagine romena lo riaccoglierà a titolo definitivo esercitando il proprio diritto, come ha fatto l’Empoli a gennaio per Fiamozzi, che ora potrà tornare a giocarsi delle chance in Serie A.

Lottano per la Serie B invece Davide Riccardi e Roberto Pierno. I due calciatori sono agli ordini di Antonio Calabro al Catanzaro e attendono l’avversaria dalle precedenti fasi nazionali dei playoff di Serie C. Riccardi, 22 anni, sotto contratto col Lecce fino al 2022, ha trovato continuità dopo tante annate caratterizzate da infortuni. 20 presenze e 1 gol in 1252′ di gioco gli hanno permesso di far parte della batteria centrali con Gatti, Fazio, Scognamillo e Martinelli. Da tenere d’occhio sono invece i progressi di Roberto Pierno, per cinque volte in campo nel finale di stagione e già a segno due volte. Il suo percorso da laterale destro nel 3-5-2 disegnato da Calabro potrà sancire la crescita definitiva.

Stagione conclusa invece per Brayan Vera e Edgaras Dubickas. Il 22enne colombiano, sotto contratto col Lecce sino al 2023, è stato utilizzato dal Cosenza solo nella prima parte di stagione. Rientrerà in sede e sarà valutato dalla nuova guida tecnica. Questo destino non è conosciuto anche dal lituano. Cinque gol in 16 presenze col Livorno , mestamente retrocesso in D, sono bastati a strappare un prolungamento dell’accordo con il Lecce in scadenza al 30 giugno 2021.

Stagione positiva per il Nardò, che nel girone H di Serie D si è mantenuto ben lontano dai proclami di salvezza affibbiati alla vigilia dagli addetti ai lavori. Il Toro, che tra le proprie fila annovera il portiere Joakim Milli e l’attaccante Gabriele Gallo, ha sempre veleggiato nelle zone medio-alte della classifica e sogna ancora un posto nei playoff, che invece vorrebbe preservare la Fidelis Andria di Filippo Petrarca. Alle prese con la lotta salvezza è infine il Brindisi, dove militano Ruben Nives e Francesco Palumbo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Avevo 17 anni. Andai ai funerali. Nella Chiesa di S.Antonio a Fulgenzio era impossibile entrare. Fuori c'era tutta la città per l'ultimo omaggio...."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Grandissimo Kecco anche come allenatore...non ha la fortuna di altri... però è vero anche che in quella circostanza lo ricordo benissimo il..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "MAZZONE , IL MAESTRO , IL PROFESSORE DEGLI ALLENATORI , DI TUTTI GLI ALLENATORI. Grande educatore, e padre di tutti i ragazzi che ha allenato. Grinta..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "'Grande Beto"

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Talentuoso attaccante,anche creativo ed efficace"

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!
Advertisement

Altro da Approfondimenti