Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Corvino su Pettinari: “Nessun mistero. Vi parlo di numeri…”

Il direttore dell’area tecnica ha parlato oggi del mancato rinnovo di Stefano Pettinari, destinato a vestire un’altra maglia nella prossima stagione.

Pantaleo Corvino ha affrontato il tema dopo i lunghi interventi sulla programmazione del prossimo campionato. Il dirigente non vuole sentir parlare di mistero quando si menziona l’attaccante romano: “Qualcuno ha parlato di mistero. Io ne conosco altri, i misteri gloriosi e gaudiosi. Ricordo solo quelli quando mia mamma diceva il rosario a casa. A un certo punto del campionato sono venuto in sala stampa e ho detto, per rispondere a una domanda ‘Pettinari è un giocatore a disposizione dell’allenatore ma non rientrerà nei futuri programmi della società’. Nessuno mi può contraddire”. Corvino continua la disamina sul passato recente: “Noi l’abbiamo dato a disposizione dell’allenatore, che lo può utilizzare o meno, e abbiamo detto che non sarebbe rientrato nei programmi futuri della società. Siamo stati chiari, sinceri e onesti.

Saverio Sticchi Damiani, nella sua precedente disamina sulla stagione, aveva anch’egli affrontato il tema: “A Pettinari abbiamo proposto un triennale a settembre ma lui riteneva di dover guadagnare di più e ha rifiutato. Senza una squadra si è poi giunti alla ricerca di acquirenti poi non manifestatisi”.

Il direttore tecnico, nel cercare di dare una risposta a chi vorrebbe fortemente il rinnovo di Pettinari, mette a confronto il rendimento dell’ex Trapani con Stepinski:Mi meraviglio perché quando si parla di un calciatore, per cui si deve tenere conto dei numeri economici e tecnici, che non si tenga conto di questi elementi. Io parlo con i numeri e vi dico che mi meraviglio del rumore che sento su quest’argomento. Di Pettinari mi si chiede perché non venga confermato. Faccio una provocazione e mi concedo un parallelismo con Stepinski. Pettinari è stato a Lecce e, visto l’attaccamento che avete verso certi giocatori, dico che è stato 1369 minuti facendo 1 gol ogni 342′. E’ stato un calciatore che ha fatto sempre la B. Stepinski, invece, ha fatto sempre la Serie A invece e ti dico i suoi numeri: 9 gol, sarebbero stati 10 con il calcio di rigore, uno ogni 177′. Perché i tifosi si preoccupano di questo calciatore e non di questi conteggi? Qualcuno me lo deve spiegare, potete chiamarmi e dirmelo”.

12 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

12 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da News