Resta in contatto

News

CdS – Calabresi: “Mi ero ripromesso di tornare in A fidandomi della schiettezza di Corvino”

Il terzino del Lecce ha parlato al Corriere dello Sport.

IL RITORNO IN A. “In assoluto mi ero ripromesso che sarei tornato in A con le mie gambe, conquistandomelo. Ci sono riuscito. E dico che qui ci sono le potenzialità e c’è la piazza per ricostruire l’idea di una squadra virtuosa al Sud”.

ROMA E ALTRO PASSATO. “Alla Roma sarò sempre e comunque grato. Al Bologna parto bene e poi finisco quasi fuori rosa. Amiens con il Covid, ignorato a Cagliari”.

IMPATTO. “E a Lecce mica è stato facile: da più di un anno non giocavo una gara da 90′, ma mi sono fidato di un uomo schietto come il direttore Corvino. E il tempo mi ha dato ragione”

IL GOL ALLA ROMA IN COPPA ITALIA. “Piccoli risarcimenti che fanno sempre parte di questo lavoro. Con il papà romanista che ho non avrei potuto scegliere altra squadra del cuore. E sono contento così”.

LORENZO PELLEGRINI. “Se me lo immaginavo capitano? All’epoca, quando eravamo compagni nella Primavera, ovviamente no, ma potevo augurarglielo e sapevo che lo avrebbe fatto alla grande. Sono grande amico di Lorenzo, abbiamo diviso la stessa stanza. Diverso da De Rossi, come Daniele lo era da Totti. Ma di Lorenzo dico a chi non lo conosce bene che è forte, sfacciato, consapevole e leader equilibrato. Un capitano vero”

10 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
10 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da News