Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Baroni: “Con l’Atalanta senza paura e con la voglia di andare a tutta. Mentalità di Udine quella giusta”

La conferenza stampa pre Lecce-Atalanta di Marco Baroni che ha presentato l’appuntamento di domani.

UMTITI. “Samuel si è allenato, ieri parzialmente ed oggi quasi interamente con il gruppo. Sta però bene, domani faremo una chiacchierata insieme e vedremo considerando che c’è anche un’altra sfida imminente”.

ATALANTA. “Esternamente ha vinto 5 gare su 6, subendo poco, quindi sono i più forti in trasferta oltre che una delle candidate ai piani altissimi. Basterebbe questo per descrivere le difficoltà della partita, ma per noi servirà da leva per maggior stimolo. Ci serviranno maggior concentrazione ma non timore. Ci occorre un’altra prestazione come fornito anche ad Udine, un campo complicato in cui abbiamo messo in difficoltà l’avversario. Hanno corsa, dunque non possiamo pensare di fare la nostra partita se loro ci sovrastano sotto questo punto di vista. Per questo dovremo andare a tutta”.

A UDINE. “C’è stato un maggior coinvolgimento da parte di tutti nello sviluppo offensivo, dai terzini, alle mezzali, all’intensità in generale. Bisogna guardare a quello senza calcoli, non bisogna fare calcoli anche se siamo giovani contro squadre collaudate. E’ un alibi che non deve spaventarci ma darci ulteriore stimolo nella ricerca di una prestazione perfetta”.

COLOMBO. “Al di là del gol ha fatto una buona partita, sto valutando anche perché Ceesay è stato quello utilizzato maggiormente. In più stiamo aspettando Persson. In ogni caso la conferma di Colombo ci può stare”.

PONGRACIC E GLI ALTRI. “Marin sta bene, abbiamo fatto anche accertamenti strumentali ed era solo un’infiammazione passata anche attraverso il riposo. Si è allenato, sta bene ed è disponibile. Per il resto ancora qualche dubbio c’è perché voglio valutare le partite ravvicinate. Inoltre i subentranti devono andare più forte degli elementi sostituiti. Abbiamo bisogno di andare al massimo perché gli altri lo faranno”.

DINAMISMO. “Nel nostro sistema di gioco se non c’è movimento nelle zone laterali c’è difficoltà, ma non solo per noi, per tutti. Anche l’Atalanta lo fa, usa ampiezza ed attacco incrociato. Anche per questo dovremo essere dinamici perché sarà il tipo di gara che ci occorrerà fare”.

MENTALITA’. “I ragazzi non devono pensare molto a categoria o pressioni. Devono saper rischiare, non aver paura. C’è un Gallo che è cresciuto nelle prestazioni e fa bene anche se c’è un Pezzella che sta mordendo il freno, perché sta bene. Abbiamo bisogno della testa libera, delle gambe che girano per centrare le buone prestazioni”.

SAMPDORIA. “Non voglio assolutamente pensare né ai calcoli né ad altre partite. Qui si pensa una partita alla volta, ci sono squadre che se sbagli atteggiamento ti asfaltano. Domani ci sarà da andare forte, questo è il nostro modo di fare”.

VITTORIA INTERNA. “Il fatto che manchi non è un peso, è un dispiacere perché i ragazzi ci tengono a far felice la propria gente. Questo ci deve permettere di essere ancor più vogliosi e concentrati, ma non temere. Dobbiamo cercare di fare la miglior partita possibile”.

LOTTA SALVEZZA. “Ora sarebbe uno spreco di energie guardare ai risultati degli altri. Inoltre questo è un campionato anomalo, tra pochi giorni ci sarà una sosta molto lunga. Siamo giovani, abbiamo avuto poco tempo di lavoro e tutto ciò che ti allontana dal lavoro e dalla crescita è uno spreco di energia. Dobbiamo solo pensare a fare il meglio possibile di partita in partita”.

LEGNI. “Noi trasformiamo tutto ciò che ci serve in energia. E’ inutile torniamo a parlare dell’Inter, del Monza, dei pali o delle traverse. Ciò che conta è che ci abbiamo provato, che siamo andati al tiro, che abbiamo rischiato. Bisogna tentare, negli ultimi 20 metri. Sono situazioni che dobbiamo ripetere, non ci deve abbattere il fatto che un tiro sia finito sul palo. Nello spogliatoio c’è grande attenzione al lavoro e voglia di migliorarsi”.

CENTROCAMPO. “Vediamo se verrà confermato. Ha fatto bene perché ha corso tanto, se partiranno questi tre sicuramente non arriveranno a fine gara perché daranno tanto. In ogni caso abbiamo diverse soluzioni. Chi gioca meno deve dimostrarmi che sto sbagliando”.

8 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Sondaggio sul mercato invernale: due terzi dei lettori promuovono Corvino e Trinchera

Ultimo commento: "RAGAZZI TRA TUTTI I COMMENTI NEGATIVI C'E' SEMPRE LA STESSA PERSONA, CHE PURTROPPO E' OSSESSIONATO DAl SALENTO IN TERMINI DI INVIDIA,PASSA LE GIORNATE..."

Gol dell’anno 2022, vince il siluro di Colombo che ha fatto tremare il Maradona (VIDEO)

Ultimo commento: "Giusto non abbassare la guardia, i conti si faranno alla fine, complimenti fin'ora più che meritati ma guai a scendere in campo convinti che..."
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da News