Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Gallo: “Lavoriamo per ripartire come ci eravamo fermati. La mia crescita merito della fiducia del mister”

Il terzino sinistro del Lecce Antonino Gallo è stato ospite della puntata odierna di Piazza Giallorossa

SOSTA. “E’ arrivata nel nostro momento migliore ma dobbiamo sfruttarla al meglio. Dobbiamo rimettere benzina nelle gambe sfruttando i carichi di lavoro che lo staff ha iniziato a darci. Dal punto di vista mentale cerchiamo di rimanere sempre concentrati per essere pronti in ogni occasione. In questa prima parte di stagione siamo stati bravi proprio in questo, tranne che a Bologna, una partita che non abbiamo disputato da Lecce. Di vacanza vera e propria abbiamo avuto una sola settimana perché poi ci è stato dato del lavoro personalizzato. Ora l’imperativo è lavorare al meglio e farci trovare pronti”.

CONCORRENZA. “La squadra è completa in ogni reparto e tra di noi c’è una sana competizione. Per noi l’importante è far sentire il mister sicuro e con tante possibilità a sua disposizione. Con Pezzella c’è un bel dualismo e noi lavoriamo per essere al meglio”.

CRESCITA. “Non mi aspettavo di essere titolare in Serie A, ma il lavoro paga. Ho sempre guardato la A dalla tv e mi dicevo che si corre davvero tanto. Il mister ci sprona tanto a giocare spensierati, soprattutto noi giovani. Il nostro segreto? Correre per la squadra, per il compagno. Solo così possiamo giungere al risultato. Io sono timido di mio, ma in campo faccio buon viso a cattivo gioco. Il terzino a cui mi ispiro? Mi è sempre piaciuto Cancelo. Mentre l’avversario più rognoso che mi ha impressionato di più fino ad ora è certamente Cuadrado. All’inizio l’approccio con la A non è stato semplice, poi man mano sono cresciuto grazie all’aiuto e alla fiducia del mister”.

GIACOMAZZI. “Lui è una bandiera per il Lecce. Difficile replicare la sua carriera in giallorosso. Con lui parliamo sempre di calcio ed è una persona eccezionale. Ogni suo consiglio lo faccio mio. Ora ci sentiamo di meno perché e a Ferrara ma mi è sempre stato di grandissimo aiuto”.

LAZIO. “E’ una partita difficile contro una grande squadra, quindi sarà dura. Abbiamo però dimostrato di potercela giocare con tutti. L’importante è entrare in campo con il piglio giusto”.

ANNO DA INCORNICIARE. “Il 2022 sarà certamente un anno memorabile per me. La promozione, l’esordio in Serie A ed ora sono padre. Io provengo dallo Zen di Palermo: il calcio mi ha dato tanto in un contesto difficile. Vivere allo Zen non è facile, e in futuro vorrei fare qualcosa di concreto per il mio quartiere. Il calcio mi ha levato dalla strada e ho sempre saputo che sarebbe stato la mia vita. Ringrazio la mia famiglia per tutti gli insegnamenti che mi ha dato. Anche diventare padre mi ha cambiato, mi ha dato una responsabilità in più. Significa che non devo mai sbagliare niente. Il mio unico obiettivo è uscire dal campo con la maglietta bagnata. La società mi ha dato fiducia anche in A e non me lo aspettavo. Qui ho messo le radici e tornare al Palermo? Mai dire mai. Il sogno è chiudere la carriera nella mia città”.

TIFOSI. “I nostri tifosi sono sempre pronti, ovunque. Per noi sono una spina in più. A loro dico di stare tranquilli noi ci faremo trovare pronti. Ci vediamo presto, il 4 gennaio, tutti allo stadio”.

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Sondaggio sul mercato invernale: due terzi dei lettori promuovono Corvino e Trinchera

Ultimo commento: "RAGAZZI TRA TUTTI I COMMENTI NEGATIVI C'E' SEMPRE LA STESSA PERSONA, CHE PURTROPPO E' OSSESSIONATO DAl SALENTO IN TERMINI DI INVIDIA,PASSA LE GIORNATE..."

Gol dell’anno 2022, vince il siluro di Colombo che ha fatto tremare il Maradona (VIDEO)

Ultimo commento: "Giusto non abbassare la guardia, i conti si faranno alla fine, complimenti fin'ora più che meritati ma guai a scendere in campo convinti che..."
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da News