Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Gonzalez: “Voglio ripagare la fiducia che il club mi ha dimostrato e aiutare il Lecce a salvarsi”

Le dichiarazioni rilasciate in conferenza stampa dal centrocampista del Lecce fresco di rinnovo Joan Gonzalez

RINNOVO. “Sono molto contento del rinnovo del contratto, la società ha dimostrato di avere una grande fiducia in me. Voglio solo ricambiare tutta questa fiducia in me sia in campo che fuori. Tutti abbiamo del lavoro da fare in campo e vogliamo portarlo avanti per il bene della squadra, compreso ovviamente anche me. Quando si è cominciato a parlare di rinnovo ho avuto subito un’emozione positiva relativa alla fiducia in me. Devo ringraziare la mia famiglia e tutti quelli che mi hanno aiutato nel mio percorso. Mia madre mi dice sempre di restare me stesso anche con i contratti da professionista e voglio appunto restare così come persona”.

JOAN FUORI DAL CAMPO. “Sono un ragazzo molto tranquillo, a cui piace fare quello che piace fare a tanti altri ragazzi. Gioco a calcio che è la mia passione, poi studio amministrazione d’azienda”.

SPAGNA E FINE CICLO. “Chi ha visto la partita ieri si è accorto che avere la palla contro una difesa schierata che copre bene può non servire. Nel calcio conta fare più tiri possibile e magari gol, avere soltanto la palla potrebbe non bastare se non si tira”.

MIGLIORAMENTI. “Sono giovane e devo imparare tante cose. Voglio avere spesso la palla e questo mi porta, quando la perdiamo, ad essere spesso frettoloso nel cercare l’immediata pressione per riconquistarla, cosa che non sempre è giusta. Devo avere più pazienza sotto questo punto di vista a sapere quando aspettare”.

CONTINUITA’. “Non mi aspettavo tutto questo utilizzo. Sono andato a fare il ritiro con la prima squadra senza avere la certezza di restare. Volevo solo fare il massimo e sfruttare le eventuali opportunità, poi tutto quello che è venuto dopo è stato incredibile e ho lavorato per sfruttarlo. Il mio obiettivo è ora giocare il più possibile, giocare al massimo per migliorare ed imparare lottando per raggiungere la salvezza con il Lecce. La Serie A ha un livello alto, non mi aspettavo di trovarmi protagonista e so solo che dobbiamo lottare tutti insieme per mantenerlo”.

RIPRESA. “Abbiamo chiuso la prima parte di stagione molto bene, dunque forse lo stop ci ha interrotto sotto questo punto di vista. Serve andare avanti con il lavoro. Vogliamo però tornare in campo con lo stesso spirito e cercare di vincere già contro la Lazio per continuare sulla nostra strada”.

CRESCITA. “Si è vista nelle ultime partite prima della sosta quello scatto che abbiamo fatto. Dall’Udinese in poi siamo riusciti a migliorare sotto ogni aspetto, sia le cose che facevamo bene che quelle su cui c’era da lavorare di più, e ne abbiamo raccolto i frutti”.

CENTROCAMPO E GOL. “Penso che inizialmente c’era una difficoltà generale ad andare al tiro e al gol, non credo fosse una cosa esclusivamente relativa alla mediana. Quando ci siamo sbloccati abbiamo concluso un po’ più tutti e continuando così la squadra farà più gol rispetto alla prima parte in generale”.

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Sondaggio sul mercato invernale: due terzi dei lettori promuovono Corvino e Trinchera

Ultimo commento: "In un altro campionato europeo di livello , la ns squadra si troverebbe a metà classifica della seconda serie . Il calcio italiano è questo . Zero..."

Gol dell’anno 2022, vince il siluro di Colombo che ha fatto tremare il Maradona (VIDEO)

Ultimo commento: "Giusto non abbassare la guardia, i conti si faranno alla fine, complimenti fin'ora più che meritati ma guai a scendere in campo convinti che..."
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da News