Resta in contatto

News

Eterno Moscardelli: gol pesante e Pisa sogna la B

A 39 anni l’ex bomber del Lecce è ancora decisivo nel confronto play-off con la Carrarese. Gol importante per Di Piazza in Catania-Potenza 1-1. A segno anche Lepore: il Monza però saluta.

Guai a darlo per finito. Davide Moscardelli continua a dipingere le cronache del calcio italiano e lo fa nonostante la non più giovane età. Con sorriso, estro, tecnica e tanta genialità, impolverata dagli anni ma nitida nei gesti, il Mosca ha siglato la rete del vantaggio nella 2-1 che ha permesso al Pisa di essere ancora per due posti in Serie B.

Non sarà più un titolarissimo, ma gli 8 gol segnati in 29 presenze, divise equamente tra titolarità nel girone d’andata e subentri nel ritorno, pesano. E il pubblico esigente dell’Arena Garibaldi lo nota. La perla di ieri sera che ha complicato la missione della Carrarese dell’altro ex Lecce Silvio Baldini è stata un rasoterra da venti metri che ha sorpreso Mazzini, estremo difensore ospite.

I due anni di Moscardelli al Lecce non sono stati di certo forieri di grandi risultati di squadra, ma il bottino di 25 reti in 62 presenze ha creato uno speciale legame di riconoscenza tra le parti. L’attaccante nato a Mons, voluto dall’allora d.s. Antonio Tesoro, ha lasciato molti legami nel Salento. Proprio il Via del Mare è stato il teatro del suo 150° gol in carriera, segnato il 29 novembre 2014 nel 4-1 con il Melfi.

L’infrasettimanale della terza serie nazionale ha regalato altre emozioni a tinte giallorosse sbiadite. Matteo Di Piazza, croce e delizia del primo Liverani salentino, ha riacciuffato il Potenza salvando il Catania con una sgroppata a 6′ dalla fine. Il pareggio, alla luce del miglior piazzamento, ha regalato i quarti agli etnei. Il Monza di Franco Lepore e Marco Armellino sfiora l’impresa in casa dell’Imolese (1-3) ma cede il passo. Panchina per Chiricò. Stesso destino per la Viterbese di Radoslav Tsonev, punita dall’Arezzo.

Sorrisi sono già giunti ad altri ex tesserati. Nel girone C ha festeggiato la Juve Stabia di Fabio Caserta e Giuseppe Torromino, sbarcato a Castellammare a gennaio scorso. Salvatore Caturano, partner di Torromino l’anno passato, ha conquistato la Serie B con la Virtus Entella staccando nella volata finale il Piacenza.

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Volevo dire Curva Nord, ma è uscito Curva Sud. Un lapsus, dovuto al contenuto del mio intervento...."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Barbas era il numero 1 gli altri tutti dietro, chi non è più giovane e ha visto giocare Beto ti dice senza paura di essere smentito che era uno dei..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Boniek purtroppo era invidioso di lui, perché non arrivava al suo livello. Come faceva a dirigerlo?"

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Per chi era tutte le domeniche allo stadio e un ricordo che ancora oggi si sente la mancanza si sente soprattutto come spogliatoio nonostante era di..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da News