Resta in contatto

News

CdS – Brio: “Il Lecce emoziona ancora. Corvino? Ebbe problemi coi Semeraro”

sergio brio

L’ex difensore della Juventus ha parlato al Corriere dello Sport di tutti i temi salentini dell’estate: i giallorossi in A, Conte, Corvino, Petrachi e Faggiano.

Sergio Brio non dimentica le radici ed elogia tutti gli interpreti provenienti dalla terra natia, giocoforza protagonisti delle prime battute estive. La copertina spetta naturalmente al Lecce di Liverani, tornato in A dopo 7 anni. Il centrale, poi, esprime anche la sua su allenatori e dirigenti.

GIALLOROSSI.Il Lecce in A mi emoziona ancora. E’ un motivo di grande orgoglio. La massima serie rischiava di appartenere solo ai ricordi. Il percorso è stato fantastico perché inaspettato, un capolavoro di una società che si è mossa con passione e intelligenza nonostante qualche diffidenza. Consolidarsi in A è difficile, vedasi Benevento, Verona e Frosinone, tutte compagini solide. Il Lecce può contare su De Picciotto e sugli abili Meluso e Sticchi Damiani. Ci vuole esperienza nella spina dorsale in campo. Liverani? Quest’anno farà esperienza, sarà importante. Farà carrierà, ha la personalità giusta per gestire spogliatoi con calciatori pieni di storia”.

CONTE. Il focus dell’intervista si sposta su Antonio Conte. Brio, storico stopper della Juventus, allontana la parola ‘tradimento’ ed elogia il tecnico facendo dei paragoni: “Conte è un grandissimo allenatore, spesso parla dell’importanza di sentirsi un professionista. Sarri? Ha sbagliato qualcosa sul piano mediatico e potrebbe incontrare difficoltà all’inizio”.

CORVINO. “Mi spiace vedere l’addio di Corvino a Firenze. Prendo atto però che i divorzi da Bologna e Fiorentina sono sempre stati contornati da note polemiche. Pantaleo ebbe qualche problema anche coi Semeraro a Lecce. Coi viola ha comprato tanto, si è preoccupato delle plusvalenze ma sul campo non è andata bene”. 

PETRACHI E FAGGIANO. Brio tira leggermente le orecchie a Gianluca Petrachi, nuovo d.s. della Roma: “Petrachi al Torino ha fatto cose egregie, tanto che la Roma gli ha aperto le porte. Leggevo che stesse trattando per la Roma pur essendo ancora sotto contratto con Cairo. Mi pare che i contratti vadano rispettati. Faggiano? L’ho conosciuto durante una trasferta con la Rai. Mi pare un emergente destinato a fare grandi cose”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Credo che il calcio sia un viaggio senza tempo dove le bandiere i miti che personificano una squadra rimarranno nella memoria degli anziani che un..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ricordi bellissimi grandissimo campione maradona lo voleva al napoli insieme a lui ma avevano tanti giocatori in quel ruolo perciò immaginate un..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Un mito per questi colori, sarebbe bello che attorno al via del mare si costituisse un percorso delle stelle per dare un tributo a tutti queste grande..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Ole olè"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da News